Excite

Moda Italiana, continuano le fusioni e acquisizioni

E' recente la notizia che la famiglia Bulgari, azionista di maggioranza dell'omonima maggioranza, si è alleata con il gruppo Lvmh, conferendo la propria partecipazione e ricevendo in cambio azioni del gruppo francese, di cui diventerà il secondo maggior azionista familiare.

Le fusioni e le acquisizioni nel settore della moda italiana non si fermano ancora. Ieri è stato firmato a Milano l'atto notarile che rende esecutiva la cessione del complesso aziendale Ferre' a Paris Group dell'uomo d'affari Abdulkader Sankari. La cessione era gia' stata resa nota il mese scorso, ad affermarlo un comunicato del gruppo It holding in amministrazione straordinaria. Con la vendita della maison Gianfranco Ferrè a Paris Group si conclude la cessione di tutti gli asset della fallita It Holding ad opera dei commissari straordinari Stanislao Chimenti, Andrea Ciccoli e Roberto Spada. Entro la fine del mese ci sarà la firma del contratto di vendita della storica maison fondata dall'architetto Ferrè davanti al notaio. Lo scorso ottobre il marchio Malo era stato venduto al gruppo Evante di Arezzo, mentre a gennaio Ittierre è stata ceduta ad Albisetti.

Intanto il gruppo Bulgari ha reso pubblico il bilancio 2010, che si è chiuso con un utile netto di 38 milioni di euro (+180,7%% rispetto alla perdita di 47,1 milioni del 2009). Il Cda ha deliberato di proporre all'assemblea degli azionisti (convocata per il 18 ed il 20 aprile) l'assegnazione di un dividendo di 0,12 euro per azione (+140%). I risultati del 2010, commenta l'ad Francesco Trapani, evidenziano come l'azienda abbia saputo brillantemente affrontare e superare la difficile congiuntura economica.

(foto © wikimedia commons)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016