Excite

Fincantieri: 2.551 licenziamenti, ci salverà l'Ue?

Fincantieri punta sui licenziamenti. Si parla di 2551 posti di lavoro da eliminare, troncare, con la chiusura completa di due cantieri, Castellammare di Stabia (Napoli) e Sestri Ponente (Genova) ma si parla anche un drastico ridimensionamento di Riva Trigoso (Genova).

La motivazione è che la crisi economica internazionale si sta rivelando più lunga del previsto, con previsioni di domanda di nuove navi inferiori rispetto al passato. Cionostante i bilanci del gruppo non sono stati negativi, con una posizione finanziaria netta positiva per euro 100 milioni, in forte miglioramento rispetto al 2009 (negativa per euro 151 milioni). Il piano Fincantieri sarebbe motivato allora dalla ricerca di un maggior efficentamento e dalle acquisizioni e delocalizzazioni verso altre aree geografiche, come gli Stati Uniti, dove il gruppo ha acquisito dei nuovi cantieri.

Il vicepresidente della Commissione europea Antonio Tajani ha assicurato che l'esecutivo Ue farà tutto ciò che si può fare, affermando che c'è la necessità di trovare delle ipotesi di riconversione e di ristrutturazione condivise. Sino a quel momento i cantieri non si chiuderanno, ha aggiunto il ministro Romani. Gli strumenti che l'Europa potrebbe mettere a disposizione potrebbero esserne tre: la strategia comunitaria per la cantieristica 2015, il fondo per il turismo e il fondo sociale europeo. L'azienda si è detta disposta a trattare, ma continuano le proteste da parte dei dipendenti ancora incerti sullle misure che effettivamente verranno adottate.

Il piano Fincantieri non va bene. Bisogna trovare strumenti di politica industriale che diano prospettive al gruppo. Lo ha detto la leader della Cgil, Susanna Camusso, rispondendo alle domande dei cronisti a margine del Giubileo per il lavoro in corso a Napoli, proprio nell'anno che dovrebbe essere segnato dal rilanciato del nostro Paese con il Piano nazionale delle riforme. Intanto è spuntato l'interesse di un armatore internazionale che, secondo quanto si apprende, sarebbe pronto ad offrire una commessa importante per lo stabilimento stabiese garantendo futuro ai lavoratori. L'armatore sarebbe stato contattato direttamente dall'assessore regionale all'Urbanistica Marcello Taglialatela.

Fonte:fincantieri.it

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016