Excite

Finanziamenti, i prestiti sono in calo del 4%

Secondo i dati resi noti sull’andamento dei prestiti personali nei primi 6 mesi dell’anno, la richiesta di finanziamenti registra una notevole contrazione pari a -4% rispetto ai dati relativi al fattore domanda fatti registrare nello stesso periodo lo scorso anno. Lo studio di mercato realizzato da Eurisc, il sistema CRIF di informazioni creditizie, evidenzia un calo sostanziale della domanda di prestiti, anche se sul fronte web il settore si dimostra vivace e in costante sviluppo.

L’analisi svolta da Eurisc sottolinea, però, una tendenza in netto aumento di domande di finanziamento per prestiti che prevedono un piano di rimborso fino a 3 anni e prestiti finalizzati: in questo caso il finanziamento maggiormente richiesto prevede l’accesso al credito per l’acquisto di beni e servizi per importi inferiori a 5 mila euro.

L’importo medio calcolato per finanziamenti e prestiti personali nei primi 9 mesi del 2010 è di 12.400 euro: le finalità maggiormente dichiarate sono la ristrutturazione di un immobile, l’acquisto di un’auto usata o a chilometri zero ( mentre sono in calo i finanziamenti per auto nuove, frutto anche dello stop ai bonus rottamazione). Crescono, nonostante la crisi non sembra passata, le domande di finanziamento anche per vacanze e viaggi. Tra le percentuali in aumento nei primi 9 mesi dell’anno anche quelle relative alle spese mediche per le quali si richiede un prestito.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016