Excite

Finanziamenti, i prestiti non finalizzati

I finanziamenti vengono distinti in finalizzati e non finalizzati. Nel primo caso, i finanziamenti vengono concessi per l’acquisto di beni e servizi, mentre i finanziamenti non finalizzati sono caratterizzati dall’erogazione si importi non collegati ad una dichiarazione di finalità.

I prestiti personali sono i finanziamenti non finalizzati più diffusi: non viene di norma richiesta alcuna dichiarazione di destinazione e sono tra le formule di accesso al credito più ricercate in particolar modo per far fronte a spese improvvise o non programmate, o per una necessità di liquidità.
Nel caso dei prestiti veloci, inoltre, l’erogazione dell’importo può avvenire anche entro le 48 ore dal momento dell’approvazione della domanda attraverso accredito su c/c, bonifico o assegno. I prestiti personali prevedono una rata costante di rimborso che per i prestiti veloci è generalmente più elevata rispetto ai prestiti tradizionale concessi dalle banche che hanno tempi digestione pratiche ed erogazione più lunghi e tassi leggermente più bassi.

Rientrano nella categoria dei finanziamenti non finalizzati anche il prestito fiduciario, che può essere richiesto anche nel caso vi siano ad altri prestiti attivi, ed il prestito bancario, ovvero quello concesso dagli istituti di credito, che prevede in questo caso un dichiarazione del cliente sull’utilizzo della somma erogata. Sulla valutazione della pratica da parte di finanziarie e banche influisce decisamente l’affidabilità creditizia del richiedente: l’erogazione di un finanziamento a cattivi pagatori o protestati viene molto spesso negata. Esistono però società qualificate specializzate nell’erogazione di prestiti per protestati e cattivi pagatori che operano attraverso un sistema di garanzie accessorie.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016