Excite

Fiat Spa, Standard & Poor’s taglia il rating

L'agenzia Standard & Poor's ha annunciato di aver tagliato di un livello il rating sul debito a lungo termine di Fiat Spa, che scende così da BB+ a BB con un outlook negativo. Lo stesso outlook è stato assegnato anche a Fiat Industrial, anche se in questo caso il rating non è stato tagliato o rivisto.

All’origine della decisione, spiega in una nota l’analista Barbara Castellano, il giudizio che la qualità del credito di Fiat sia più debole che nella precedente struttura del gruppo, a causa del rischio aziendale, che è aumentato, dopo il distacco delle attività non-automotive che ha coinvolto Cnh e Iveco, confluite appunto in Industrial. Le attività automobilistiche comportano un rischio maggiore di quelle in settori in cui operano Cnh e Iveco.

L’agenzia non esclude la possibilità di un ulteriore taglio, in quanto nel 2011 la potenziale crescita del debito è stimata oltre i 2 miliardi di euro, per via dei forti investimenti e dei minori risultati operativi. S&P, inoltre, sottolinea la possibilità che alcuni elementi del piano industriale di Fiat - come i negoziati con i sindacati, le vendite in nuovi mercati o il rilancio dei marchi minori (come Alfa e Lancia) - non si concretizzino. Fra gli elementi che pesano sul giudizio dell'agenzia anche il rischio che Fiat possa decidere di accelerare l'acquisizione di Chrysler, pianificata fra il 2013 e il 2016.

Ma come stanno andando le azioni della Fiat? Le sue azioni hanno conosciuto uno scivolone a partire dal 30 Dicembre 2010, dai 15.43 per azione, fino a quotare attualmente a 6.775 il 25 Febbraio 2011. L’ultimo duro colpo l’ha dato la Sollers, con cui Fiat aveva intenzione di creare un joint venture in Russia, anche se il Lingotto ha affermato che la Russia resta uno dei suoi mercati strategici. Nel 2010 le vendite nel paese sono cresciute di circa 22 mila unità contro le 18 mila del 2009. Tuttavia se i mercati emergenti dovessero rallentare la loro corsa, anche il mercato della auto potrebbe conoscere delle performance inferiori a quelle registrate l'anno scorso.

(foto © Tom [luckytom]su Flickr)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016