Excite

Fiat: entro il 10 giugno salirà al 52% di Chrysler

La Fiat ha comunicato al Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti l'intenzione di esercitare l'opzione di acquisto della sua partecipazione in Chrysler. Entro il 10 giugno il Lingotto porterà quindi la sua quota dal 46% attuale al 52% per poi salire al 57% entro l'anno.

Mesi di fermento questi per l'industria dell'auto, che si appresta a ripartire dopo le difficoltà subite a causa del terremoto giapponese. Il prezzo per l'acquisto della partecipazione del Tesoro sarà basato su una determinazione dell'equity value (valore del capitale) di Chrysler da concordarsi tra le parti entro dieci giorni lavorativi. In caso di mancato accordo, il valore sarà stabilito sulla media delle due valutazioni più prossime tra di loro su tre valutazioni formulate da tre banche di investimento nominate dalle parti.

Se si considera che il 16% acquisito due giorni fa è costato alla Fiat 1,26 miliardi di dollari, si può ipotizzare una cifra fra i 500 e i 600 milioni di dollari. L'altro 5% sarà invece acquistato alla presentazione della nuova Ypsilon, nell'ultimo trimestre dell'anno. Quando la Fiat salirà al 57%, il resto del capitale della Chrysler sarà per il 45% nelle mani del fondo per l'assistenza sanitaria ai pensionati Veba, che ha la quota del sindacato Uaw, mentre il 2% sarà controllato dal governo canadese.

Intanto Fiat lancia il suo nuovo SUV, la Freemont, che debutterà nelle concessionarie sabato 28 e domenica 29 maggio, e che sarà venduta al prezzo di lancio di 24.900 euro, in versione Multijet 16v 2.0 da 140 CV e comprende nelle dotazioni accessori quali i sensori di assistenza al parcheggio e della pressione degli pneumatici, il climatizzatore automatico tri-zona e gli interni in pelle.

Fonte:firstmetal.com.hk

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016