Excite

Fiat e Chrysler, ma il rischio si chiama Cina

Partecipando alla conferenza del Centro di ricerca per l'auto a Treverse City, nel Michigan, Sergio Marchionne, AD di Fiat, ha avuto modo di parlare non solo di Fiat e di Crysler e della sua possibile fuoriuscita dal gruppo italiano, ma anche dell'industria automobilistica tout court e della sfida con la Cina.

L'Europa poco competitiva

Sono dure le sue parole nei confronti dell'industria dell'auto del vecchio continente e il riferimento corre velocemente ai mercati asiatici, in primo luogo alla Cina. Il tempo sta per scadere per tutti i costruttori europei, ha affermato Marchionne. La leadership industriale e politica dei Paesi dell' Europa occidentale deve trovare, unita, la volontà e la determinazione per affrontare la scarsa competitività del sistema complessivo. Non ho dubbi che accadrà. Purtroppo non so quando.

Il rischio proveniente dalla Cina

Le case europee e americane, dice, devono guardare meglio nei loro specchietti retrovisori. Non tanto al mercato interno cinese (dove la stessa Fiat ha un gap di anni da recuperare e solo ora, con Jeep, può puntare a un vero sbarco). È ai nostri mercati, che occorre prestare attenzione. Non possiamo permetterci di essere impreparati all' ascesa della Cina pensando di essere invincibili. Abbiamo bisogno di rendere la nostra base industriale più competitiva, perché il giorno della resa dei conti con i rivali di Pechino arriverà. Inevitabilmente.

Il futuro dell'industria cinese

Attualmente i produttori di auto cinesi producono quasi esclusivamente per il loro enorme mercato domestico, ma i loro piani futuri per l'esportazione sono significativi, ha affermato il top-manager. Se anche la Cina dovesse esportare solo il 10% di cio' che produce, il rischio che abbiamo di fronte nei nostri mercati domestici e' enorme, ha aggiunto Marchionne. Per questo motivo i produttori come Fiat e Chrysler non possono permettersi di essere impreparati all'ascesa della Cina.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016