Excite

Ferrovie dello Stato, privatizzazione al 40% ma Delrio assicura: "Rete pubblica e azionariato diffuso"

  • Twitter @boccajaw

Privatizzazione al via per Ferrovie dello Stato, che si apre alla partecipazione di azionisti non pubblici pur senza snaturarsi secondo il piano di alienazione previsto dal governo Renzi: in mano statale, come assicurato stamattina dal ministro dei Trasporti Delrio a margine dell’ultimo Cdm, rimarrà la maggioranza delle quote dell’azienda, ma il 40% destinato a nuovi soggetti verrà “protetto” da azionariato diffuso ed obblighi di servizio.

Tratte ferroviarie pericolose, 15 treni a rischio soppressione tra le polemiche

Insomma, si tratterà di un’iniezione di liquidità nel corpo di FS, che continuerà a svolgere la sua originaria missione con la parola d’ordine efficienza a garantire fino in fondo, almeno sulla carta, un corretto equilibrio tra diritti essenziali degli utenti ed esigenze (di cassa) statali.

Il ministro Graziano Delrio promette “molti paletti” per l’ingresso di capitali esterni nella gestione di Ferrovie dello Stato, a partire dalla mano pubblica confermata nella proprietà della rete infrastrutturale, mentre l’avvio del “percorso di privatizzazione riguarderà esclusivamente i servizi “a mercato”, entro e non oltre la quota del 40%, lasciando inalterata la natura della società.

("Buon viaggio", il nuovo spot di Ferrovie dello Stato per la stagione autunnale: video)

Importanti cambiamenti in vista, come annunciato dal numero 1 del Ministero dei Trasporti, per i vertici di Fs interessati dalla “nuova fase” che l’esecutivo a guida Pd intende promuovere sul medio e lungo periodo come ricetta per il rilancio su tutti i fronti (questione morale inclusa, vedi alla voce appalti e grandi opere) di un’azienda di vitale importanza per l’economia del Paese.

Alta velocità, valichi e linee di collegamento regionali sono le priorità del governo nel campo delle infrastrutture di rilievo nazionale, citate da Delrio nell’intervista a "La Stampa" come parte integrante del riassetto di Ferrovie dello Stato che ad avviso del suo ispiratore sarebbe riduttivo ricondurre alla formula secca privatizzazione. Mercato e mano pubblica, nelle intenzioni del governo, proveranno a convivere privilegiando il supremo interesse dell’utenza.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016