Excite

Ferrari in Borsa, a Piazza Affari debutta la "Rossa". Renzi con Elkann e Marchionne alla cerimonia

  • Twitter @PaoloSperati_

Il Cavallino corre a Piazza Affari e nella giornata storica del debutto in Borsa del titolo Ferrari anche il premier Matteo Renzi ha voluto affiancare Sergio Marchionne e John Elkann per manifestare concretamente la vicinanza del governo al brand simbolo del "made in Italy".

Classifica Brand Finance: Ferrari tra i marchi più potenti al mondo

“Nonostante l’agenda fitta di impegni il Presidente ha voluto essere qui” le parole dell’ad dell’azienda automobilistica di Maranello ormai da tempo proiettata su scenari internazionali con una “rivoluzione” a tutto campo partita 6 anni fa col sodalizio con Chrysler.

Scambio di cortesie, tutt’altro che imprevisto, tra Marchionne e Renzi alla cerimonia di lancio del listino a Milano officiata dal numero 1 del gruppo Elkann con un simbolico suono della campana di Piazza Affari: al “grazie per quello che sta facendo il Paese” del primo ha fatto seguito il “cominciamo a correre più degli altri” del secondo, non senza incoraggiamenti reciproci per il futuro.

Per il leader democratico la quotazione in Borsa della Ferrari rappresenta “un’occasione straordinaria per gli investitori”, mentre la politica dal canto suo può anzi “deve fare molto nel 2016 con la consapevolezza che l’Italia “non avrà più paura del mondo".

(Il premier Renzi alla cerimonia di lancio della Ferrari in Borsa a Milano: video)

Di 43 euro il valore iniziale delle azioni della “rossa”, cifra molto vicina a quella segnata dal relativo titolo a Wall Street, mentre dopo le contrattazioni la discesa sotto quota 42 ha determinato la sospensione dello stesso listino.

Ad avviso di Sergio Marchionne, quello aperto stamattina a Piazza Affari è un “nuovo capitolo” della storia (i cui valori “non vanno traditi”, ma “senza rimanerne prigionieri”) del Cavallino Rampante, una sorta di “ritorno alle origini” del brand che dallo scorso secolo porta alta la bandiera dell’italianità in giro per il mondo.

Portato a termine il processo di separazione da Fca, la dirigenza della Ferrari punta ad una ristrutturazione mirata del gruppo sulla base degli obiettivi programmatici già esposti in vista delle sfide sui mercati dei prossimi anni.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017