Excite

Fabio Cannavaro evasore? Accusato di frode fiscale, sequestrati beni per 900 mila euro

  • Web

Brutte notizie per Fabio Cannavaro, l’ex calciatore che nel 2006 conquistò i Mondiali di calcio con la maglia azzurra. Un sequestro di beni per un valore di 900 mila euro dopo l’accusa di frode fiscale realizzata con una società di noleggio di barche di lusso, la FD Service srl, che Cannavaro gestiva con sua moglie Daniela Arenoso.

La richiesta del giudice è arrivata in seguito alle indagini coordinate dal pm di Napoli Fabrizio Vanorio e dal procuratore aggiunro Fausto Zuccarelli. L’Agenzia delle Entrate dopo i suoi accertamenti ha fatto sapere che l’attività d’impresa era simulata in quanto le tre imbarcazioni a disposizione della società- un Pershing 62 denominato ‘Massivus’, un Pershing 76 denominato ‘Chriman Naples’ e un Pershing 72 denominato ‘Chriman II’- erano in realtà utilizzate solo dai Cannavaro per motivi personali e quindi non destinati al noleggio.

Cannavaro, nel 2009 il sequestro della villa

I controlli fiscali dal 2005 al 2010 avrebbero segnalato una evasione fiscale di oltre un milione di euro per la mancanza del pagamento di Iva e altre imposte dirette. In seguito alla denuncia per dichiarazione fraudelonta il pm ha permesso alla polizia tributaria di realizzare nuove indagini che hanno accertato il coinvolgimento di Fabio Cannavaro e di Eugenio Tuccillo che ha rivelato le quote della società durante la verifica fiscale dei finanzieri mettendola poco dopo in liquidazione.

Indagati anche la moglie e un cognato del calciatore. La Guardia di Finanza di Napoli in seguito ha provveduto al sequestro di soldi su conti correnti bancari e un bene oggetto di una cessione fittizia ovvero una barca Itama 38p dal valore di 180 mila euro. Fabio Cannavaro al momento non ha rilasciato alcuna dichiarazione.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016