Excite

Euro:una giornata da dimenticare

La stima sui posti di lavoro statunitensi creati nel settore privato è stata, a detta dell'ADP, di 297 mila nel mese di dicembre. Il rialzo è il massimo almeno dal 2001 ed è senza dubbio positivo rispetto alle 93 mile unità del mese prima e migliore anche delle attese, le quali erano per un aumento meno consistente, pari a 100mila unità. Il dato ufficiale sull’occupazione del dipartimento del Lavoro verrà, invece, diffuso venerdì.

Dopo che il dato è stato diffuso il cross EURO/USD scendeva al ribasso fino a toccare un minimo di quota 1.3127. Non è bastata, dunque, la notizia trapelata oggi che la Cina è intenzionata a comprare titoli di Stato Europei e che intende lasciare apprezzare la sua divisa (lo yuan) del 5% per contrastare le spinte inflazionistiche. Proprio sulla capacità dell'ex Impero Celeste di frenare l'inflazione ed eventuali bolle speculative riposano le speranze di gran parte degli investitori, pronti a tornare ad investire nuovamente nel Paese. Intanto è sempre di oggi la notizia che all'interno del nuovo Congresso Usa i repubblicani potrebbero fare pressioni finanziarie su due influenti agenzie regolatorie per rallentare il giro di vite volute dal presidente Barack Obama sul mercato dei derivati over-the-counter, ritenuto responsabile di molti degli eccessi della crisi finanziaria del 2007-2009.

Il ritardo potrebbe offrire una moratoria per grandi protagonisti di Wall Street, da Goldman Sachs a BlackRock che, attraverso le loro lobby, hanno fatto pressioni per rallentarne l'imposizione delle nuove regole. Questo permetterebbe ai titoli azionari di queste società di recuperare altro terreno. Ricordiamo, infatti, che nella prima metà del 2010 i loro titoli avevano conosciuto una brutta correzione.

(foto © freedigitalphotos.net)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016