Excite

Equitalia a caccia di Laurenti, pignorati 5 milioni

  • Infophoto

L'Agenzia delle Entrate contro Luca Laurenti. Il comico non ha pagato le tasse Irap (previste per liberi professionisti e per studi di avvocati e commercialisti), ammontabili a due milioni di euro per la sua casa di Corso Buenos Aires a Milano tra gli anni 2000 e 2005.

Equitalia ha quindi dovuto pignorare i suoi sei appartamenti milanesi, per la precisione monolocali, che hanno un valore complessivo di 5 milioni di euro.

La scure del fisco si abbatte anche sulla spalla televisiva di Paolo Bonolis. Laurenti, che avrebbe dichiarato le tasse ma non le avrebbe mai versate, rischia di perdere gli appartamenti che potrebbero essere messi presto all'asta.

A capo della vicenda sembra esserci un contenzioso con l'Agenzia delle Entrate, avviato da lui e dalla moglie, Raffaella Ferrari dal 2007, che trascinandosi fino a oggi ha fatto lievitare la somma.

I legali sostengono che il personaggio tv non debba versare la tassa Irap, perchè tale imposta prevista per i liberi professionisti non riguarda l'attività di Laurenti, non disponendo di un'organizzazione professionale come quelle su cui si reggono gli studi degli avvocati o dei commercialisti. L'ipotesi è stata già rigettata in primo grado, tra 15 giorni ci sarà la decisione d'appello. La sentenza stabilirà chi ha ragione o torto.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016