Excite

I vip italiani accusati di evasione fiscale

  • Twitter @News24oggi, @albaeveryday

Anche i ricchi piangono? Forse, ma intanto (spesso e volentieri) evadono nascondendo per anni o a volte per sempre i soldi al Fisco.

Da cosa si riconoscono le banconote false? Occhio alle nuove truffe!

Il quadro che emerge dalle indiscrezioni sulla lista Falciani, frutto delle rivelazioni di un ex collaboratore delle banche svizzere, è illuminante rispetto al conflitto tra immagine pubblica e privata di tantissimi personaggi famosi, bravi a tenere in segreto i loro pesanti scheletri nell’armadio.

Le attività illecite dei vip, chiamati in causa dall’ingegnere che dopo anni di lavoro presso il colosso finanziario HSBC si è pentito decidendo di denunciare i giri illeciti degli illustri contribuenti alle autorità competenti, verranno analizzate caso per caso dalla magistratura impegnata da tempo nelle investigazioni su uno scandalo dagli sviluppi clamorosi.

Fino a prova contraria, comunque, ciascuno dei soggetti attualmente sotto inchiesta risulta innocente e tutte le accuse sul tavolo degli inquirenti andranno provate confrontando le contestazioni ai documenti in mano agli avvocati difensori e quindi sottoposti al vaglio del collegio giudicante.

(La cuoca di Briatore e altri racconti d'evasione: guarda il servizio de "I Tartassati")

Fatta questa doverosa premessa, l’elenco dei presunti evasori italiani che potrebbero finire nel mirino dei giudici per operazioni finanziarie “border line” vede ai primi posti imprenditori del calibro di Flavio Briatore, Giulio Malgara e Valentino, mentre altrettanto a rischio risulta la posizione del numero 1 di Telecom Italia Giuseppe Recchi.

L’asso del motociclismo Valentino Rossi rappresenta lo sport italiano con diversi milioni di euro trasferiti all’estero in maniera sospetta, allo stesso modo di colleghi di diversa nazionalità come Michael Schumacher e Fernando Alonso (campioni mondiali di Formula 1).

Non si salva dall’offensiva giudiziaria in corso sulla scorta delle denunce di Hervé Falciani neanche la categoria dei politici, con nomi “bipartisan” inclusi nella lista dei personaggi autorevoli coinvolti nello scandalo evasione.

Da verificare le accuse nei confronti dell’ex dirigente Pd Giuseppe Civati in merito al deposito riconducibile ad uno dei genitori del quale era procuratore: una vicenda simile riguarda il defunto onorevole del Pdl Giorgio Stracquadanio, titolare insieme alla sorella di un conto cointestato col padre.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017