Excite

Draghi alla BCE: pieno appoggio da tutto l'Eurogruppo

Dopo che il cancelliere tedesco Angela Merkel, la settimana scorsa, ha finalmente rotto il silenzio sulla candidatura di Mario Draghi, si attendeva oramai solo la riunione dell'Ecofin per la sua designazione, cosa che non si è fatta attendere.

D'altronde, nel corso della riunione di ieri, il governatore della Banca d'Italia è stato l'unico candidato alla presidenza della Banca Centrale Europea. E ieri sera l'Eurogruppolo ha designato all'unanimità alla successione di Trichet. E' atteso in giornata il via libera da parte dei ministri finanziari di tutti i paesi europei per la sua nomina che avverrà ufficialmente a fine giugno mediante designazione da parte dei capi di Stato e di governo Ue.

L'appoggio della zona euro per Mario Draghi è risultato condiviso e fondato su solide motivazioni. Per via della sua carriera, il governatore della Banca d'Italia gode di una reputazione internazionale. Inoltre finora ha dato prova di aver molto cari i valori e il processo d'integrazione dell'euro. L'avvicendamento non dovrebbe avvenire prima della scadenza naturale del mandato di Trichet, il prossimo 31 ottobre.

Il ministro delle Finanze francese Christine Lagarde ha comunque sottolineato ieri notte che Parigi si attende, dopo l'appoggio a Draghi per la presidenza, che Roma gli ceda un posto nel consiglio esecutivo dell'istituto centrale. Il riferimento corre a Lorenzo Bini Smaghi, che risiede nell'executive board dal 2005 ed che ha un mandato con scadenza prevista nel maggio 2013. Bini Smaghi è considerato uno dei possibili candidati alla successione di Draghi al vertice della Banca d'Italia.

Fonte:arezzopolitica.it

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016