Excite

Dichiarazione redditi: modulistica 730, ecco cosa sapere

Il 730 è il modello per la dichiarazione dei redditi dedicato ai lavoratori dipendenti ed ai pensionati. La compilazione del 730 è semplice e non richiede l’esecuzione di calcoli. Una volta compilato, non c'è neanche l'onere di inviarlo all’Agenzia delle Entrate, perché a tale adempimento ci pensano, a seconda dei casi, il datore di lavoro, l’ente pensionistico o l’intermediario abilitato, come il Caf o il commercialista.

Il modello 730 va presentato entro il 30 aprile direttamente al proprio datore di lavoro o ente pensionistico, oppure entro il 31 maggio all'intermediario. In caso di presentazione diretta al datore di lavoro o all'ente previdenziale, l'assistenza fiscale da essi offerta è gratuita e consiste in un controllo formale della dichiarazione presentata. Non occorre allegare documentazione.

Nel caso di ricorso ad intermediari, come Caf o professionisti, tali soggetti, oltre ad effettuare un controllo formale sulla dichiarazione, devono controllare anche la documentazione, apponendo un timbro. Il servizio dei Caf è in genere gratuito, per coloro che consegnano la dichiarazione precompilata, mentre, nel caso di dipendenti o pensionati che non sono in grado di effettuare la compilazione, è richiesto il pagamento del relativo servizio.

La documentazione da presentare all'intermediario comprende: il Cud (Certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente) rilasciato dal datore di lavoro o dall’ente pensionistico; fatture, ricevute, scontrini, quietanze che attestino le spese sostenute nel corso dell’anno per le quali è prevista la deducibilità dal reddito o le detrazioni dall’imposta. Coloro che possiedono, oltre al reddito da lavoro dipendente, anche redditi di impresa o da lavoro autonomo, non possono presentare il modello 730. Devono invece presentare la dichiarazione modello Unico.

Fonte: politikos.it

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016