Excite

Dichiarazione IVA 2013. Tempi e modalità di presentazione

La registrazione IVA è obbligatoria per tutti coloro che esercitano attività d’impresa, artistiche e professionali. L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le sue regole di presentazione fiscale.

La dichiarazione IVA 2013 annuale si può effettuare utilizzando un modello che può essere usato sia da chi presenta la dichiarazione in via autonoma, sia da chi allega la dichiarazione IVA 2013 al Modello Unico. Vediamo quali sono le differenze e le modalità e i termini di presentazione.

Dichiarazione autonoma e modello base

Per dichiarazione autonoma, si intende la presentazione dell'Iva fuori dal Modello Unico.Questa modalità è prevista per le società di capitali, controllanti e controllate, per gli enti soggetti a Ires e "risultanti da operazioni straordinarie o trasformazioni sostanziali", come le fusioni. Anche i curatori fallimentari e i liquidatori possono usare la dichiarazione autonoma.

La dichiarazione IVA 2013 va presentata in via telematica. Sono disponibili per questa operazioni gli addetti dell'Agenzia delle Entrate e gli intermediari abilitati, come CAF, commercialisti e associazioni di categoria. La presentazione telematica della dichiarazione IVA 2013, può essere effettuata in maniera diretta, senza l'intervento di intermediari e professionisti. I servizi telematici che permettono ciò si chiamano Fisconline ed Entratel. Una volta effettuata l'operazione, l'Agenzia delle Entrate invia un messaggio di avvenuto ricevimento.

La dichiarazione IVA 2013 va presentata nel periodo febbraio - settembre. I ritardi di 90 giorni vengono sanzionati.

Alcuni contribuenti possono utilizzare un modello base, che ha gli stessi termini e modalità di presentazione del modello ordinario.Il modello base non può essere utilizzato da soggetti non residenti, società di gestione del risparmio, curatori fallimentari e liquidatori, altri soggetti elencati nel sito dell'Agenzia delle Entrate. Anche il modello base può essere presentato in via telematica, direttamente da soli o insieme a professionisti, sempre nel periodo settembre - febbraio.

I modelli Iva 26 LP e 74 bis.

Oltre ai moduli ordinari per la dichiarazione IVA 2013, alcuni soggetti devono seguire delle procedure di liquidazione particolari. Il modello Iva 26 Lp, ad esempio, contiene il riassunto delle liquidazioni periodiche effettuate da società partecipanti. Questo modello deve essere compilato dai gruppi societari, enti e società capitali.

Curatori e commissari liquidatori, invece, devono presentare un modello IVA chiamato 74 bis, in esso è contenuta la dichiarazione di fallimento o di liquidazione coatta amministrativa. La dichiariazione per questa categoria, quindi, si differenzia molto, perché per l'anno di imposta devono presentare le operazioni registrate prima della dichiarazione di fallimento e le operazioni successive alla data di fallimento.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016