Excite

Detrazioni fiscali 2015: come funzionano per ristrutturazioni ed efficienza energetica

Per detrazione fiscale si intende la sottrazione dall'imposta di una quota di certe somme spese. Con l'approvazione della Legge di Stabilità per il 2014 (L. 147/2013) e successiva sua pubblicazione nella GURI n. 302 del 27.12.2013 Suppl. Ord. n. 87 viene confermata la proroga delle detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione e riqualificazione energetica negli edifici, stilando così una normativa ben precisa e delineata che funge da riferimento per quanti intendono apportare modifiche alle proprie abitazioni.

    Getty Images

Detrazioni per ristrutturazione

In sostanza, mediante il suddetto provvedimento viene prevista per la detrazione fiscale IRPEF del 50% delle spese per la ristrutturazione degli edifici la proroga fino al 31 dicembre 2014 e nella misura del 40% per le spese sostenute dal 1° gennaio 2015 fino al 31 dicembre 2015, confermando il tetto massimo di spesa di 96.000 euro e la ripartizione in 10 rate annuali.

Leggi le news sui finanziamenti

Le detrazioni per ristrutturazione, comprensive dell'art. 4, comma 1, lettera h (interventi per risparmio energetico) possono essere effettuate direttamente sull'acquisto del prodotto senza dover necessariamente effettuare opere di manutenzione straordinaria.

Detrazioni per miglioramento dell'efficienza energetica

Tramite il provvedimento legislativo, viene prorogata anche la detrazione fiscale pari al 65% per gli interventi di miglioramento dell'efficienza energetica (Ecobonus), così, per le spese documentate sostenute fino al 31 dicembre 2014 (o fino al 30/06/2015 per le ristrutturazioni delle parti comuni dei condomini o di tutte le unita immobiliari dell'edificio condominiale), spetterà la detrazione dell'imposta lorda per una quota pari al 65%, ripartita in 10 quote annuali di pari importo. In tal caso risulta necessaria l'asseverazione di un professionista, che testimoni il miglioramento dell'efficienza energetica dell'edificio.

Scopri le novità sui prestiti

Dal 1° gennaio 2015 fino al 31 dicembre 2015 (o fino al 30/06/2016 per le ristrutturazioni delle parti comuni dei condomini o di tutte le unita immobiliari dell'edificio condominiale), ci sarà la detrazione dell'imposta lorda per una quota pari al 50%, con medesime modalità.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016