Excite

Le detrazioni fiscali per il 2013

Dall'imposta lorda sono detraibili alcuni oneri sostenuti dal contribuente cui il legislatore attribuisce particolare rilevanza. Le detrazioni fiscali per il 2013, qualificate come detrazioni per altri oneri, sono riconosciute per un importo pari al 19% dell'onere sostenuto dal contribuente, entro i limiti posti dalla normativa. Ecco i principali oneri detraibili.

Quali sono le detrazioni

Le detrazioni fiscali previste per il 2013 sono le seguenti:

  • gli interessi passivi in dipendenza da mutui ipotecari contratti per l'acquisto dell'unità immobiliare destinata ad abitazione principale per un importo non superiore a 3615 euro
  • le spese sanitarie per l'importo eccedente i 129 euro
  • le spese per frequenza di corsi di istruzione secondaria e universitaria, in misura non superiore a quella stabilita per le tasse e i contributi degli istituti statali
  • i premi per assicurazioni sulla vita per un importo non superiore a 1291 euro. La detrazione si applica esclusivamente ai contratti assicurativi puri, che coprono il rischio di morte o di invalidità superiore a un certo livello e di non auto sufficienza. Le eventuali prestazioni sono esenti: l'esenzione si giustifica con il fatto che le prestazioni non costituiscono reddito, ma indennizzano un danno effettivamente verificatosi
  • le erogazioni liberali in denaro per un importo non superiore a 2066 euro a favore delle ONLUS
  • le erogazioni liberali, entro il 2% del reddito complessivo, destinate al settore dello spettacolo

Numerose finalità di rilevanza sociale sono associabili al sistema delle detrazioni, per esempio si vuole incentivare l'acquisto della prima casa o si vuole agevolare chi sostiene spese per l'istruzione presso istituti privati o chi ha sostenuto spese al di fuori della sua volontà come accade per le spese mediche.

Retroattività

Le retroattività per le detrazioni fiscali del 2013 impone ai contribuenti il calcolo immediato della nuova base imponibile che ovviamente sarà diversa da quella dell'anno precedente. Chi volesse informarsi meglio può consultare il sito dell'Agenzia delle Entrate o dare uno sguardo alla Legge di Stabilità Economica varata in Parlamento o rivolgersi al proprio commercialista.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016