Excite

Default: cosa significa?

E' stato uno dei termini economici più citati dai quotidiani e dai notiziari nel corso degli ultimi mesi: default. Ma cosa significa e cosa sta ad indicare in finanza il default di un debitore? In estrema sintesi, indica l'incapacità dello stesso di rimborsare il prestito alla scadenza. La situazione si fa particolarmente pericolosa quando il debitore in questione è uno Stato sovrano.

Default economico di uno Stato: quando può accadere

Più volte, nel corso degli ultimi mesi, si è guardato con preoccupazione alla crisi greca e, a più riprese, ci si è interrogati se la Grecia fosse o meno in default. Ma cosa significa da un punto di vista economico?

In linea generale, si parla di default (termine traducibile in italiano con insolvenza) quando il debitore non è in grado alla scadenza, di onorare gli impegni contrattuali sottoscritti per finanziare il proprio debito. Possono andare incontro a default sia soggetti privati, sia operatori economici come le società ma anche gli Stati sovrani.

Il caso di default di uno Stato (come successo all'Argentina nel 2001 e come sta succedendo alla Grecia) si riscontra quando il sistema statale non dispone di sufficiente liquidità per rimborsare i titoli di stato emessi per finanziare il proprio debito pubblico. Debito che è dovuto all'accumulazione, di anno in anno, dei singoli deficit (si ha deficit quando, alla chiusura del blancio statale, le spese sono superiori alle entrate). Per finanziare il deficit e, di conseguenza coprire le spese che eccedono le entrate dirette, lo Stato è chiamato ad emettere titoli da collocare sul mercato finanziario. Un debito pubblico eccessivo, tensioni sui mercati e speculazioni finanziarie sono alcuni degli elementi che concorrono ad aumentare il rischio di default di un'economia pubblica.

Default statale: quali conseguenze

Ipotizziamo che uno Stato dichiari il proprio default: cosa significa per i cittadini e per coloro che avevano sottoscritto i titoli? Innanzitutto è necessario considerare che l'intensità delle misure economiche che vengono prese in conseguenza di un default dipende da vari fattori, come l'assetto istituzionale e l'ammontare del debito non rimborsato. Nei casi più gravi il default porta alla completa paralisi delle attività pubbliche, a danno dei cittadini. Inoltre, come facilmente intuibile, i creditori, siano essi investitori privati, istituzioni finanziarie o altri Stati, perdono il denaro investito.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016