Excite

Debito pubblico Italia cresce ad aprile, da inizio 2011 +2,7%

Nuovo record ad aprile per il debito pubblico italiano, che tocca quota 1.890,6 miliardi di euro. E' quanto emerge dai dati elaborati dalla Banca d'Italia e contenuti nel supplemento Finanza Pubblica al Bollettino Statistico dell'Istituto.

Rispetto al mese di marzo il nostro debito pubblico ha avuto un rimbalzo di oltre 22 miliardi. Ad incidere maggiormente sul dato di aprile il debito maturato dagli enti locali, che sfiora il record di 114,040 miliardi toccato lo scorso maggio, con una crescita da inizio anno pari al 2,7%.

Da un comunicato diffuso dal Ministero dell'Economia emerge anche il buon andamento delle entrate tributarie che sono in aumento rispetto allo stesso periodo del 2010 di 6,178 miliardi di euro, con un tendenziale riallineamento alle entrate dei livelli precedenti alla crisi. Nel dettaglio le imposte dirette sono cresciute del 4,6% rispetto allo stesso periodo del 2010,mentre le imposte indirette hanno fatto registrare un aumento del 6,8% rispetto al primo quadrimestre del 2010.

A sostenere il buon andamento delle imposte dirette è stato il gettito Ire, che presenta un incremento tendiale del 4,1%, mentre tra le imposte indirette l'Iva torna ai livelli pre-crisi e mostra un incremento tenndenziale del 5,4% sostenuto tanto dal gettito dell'imposta sugli scambi interni (+1,2% pari a +296 milioni di euro) quanto dal gettito dell'imposta sulle importazioni (+30,0% pari a +1,272 miliardi di euro) trainato dall'incremento dei flussi id valore delle importazioni extra-Ue sui quali influisce l'aumento del prezzo del petrolio.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016