Excite

Crisi libica, vento di normalizzazione sui mercati

Le forze di Muammar Gheddafi hanno recuperato oggi il controllo di una città strategica della Libia orientale, aprendosi così la strada verso Bengasi, roccaforte dei ribelli, mentre i paesi occidentali non hanno raggiunto un accordo sull'imposizione della no-fly zone. Intanto il segretario di Stato Usa Hillary Clinton ha detto che gli Stati Uniti stanno studiando il modo di sostenere l'opposizione al leader libico Muammar Gheddafi, e la Casa Bianca ha ipotizzato allo scopo di scongelare una parte dei miliardi di dollari riconducibii al regime libico e bloccati dalle sanzioni.

La piccola cittadina di Ajdabiyah era l'ultimo baluardo che separava le forze di Gheddafi da Bengasi. Anche il piccolo centro petrolifero di Brega, che è già stato al centro delle battaglie tra ribelli e forze del rais, oggi è stato nuovamente conquistato dalle truppe governative. La battaglia è persa. Gheddafi ci sta lanciando addosso di tutto, ha commentato un ufficiale, che ha detto di chiamarsi Suleiman. Lo scontro finale tra filo-governativi e ribelli, nella cornice di Bengasi, potrebbe tradursi in un massacro simile a quello avvenuto in Ruanda, ha detto Soliman Bouchuiguir, presidente della Lega libica per i diritti umani

La crisi libica non ha avuto oggi un grande impatto sui principali listini europei e USA, preoccupati maggiormente dal richio di catastrofe nucleare in Giappone. I prezzi del Brent Crude Oil sono scesi del 3,54% a quota 108,25 dollari al barile. Intanto iniziano a preoccupare sempre più le scie di protesta nel Baherein, dove il re Hamad Bin Eisa Al Khalifa ha proclamato oggi  lo stato di emergenza per la durata di tre mesi ed ha autorizzato il Capo delle Forze Armate a prendere tutte le misure necessarie per sedare le violenze.

Quella della crisi del Mondo Arabo sembra, pertanto ed almeno per il momento, destinata (giocoforza) a rientrare. Cosa avverrà, intanto, agli interessi e alle aziende italiane in Libia? Incombono, infatti, per l'Italia le ombre della stabilizzazione di Gheddafi al potere.

(photo © tzaralunga su Flickr)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016