Excite

Cosa succede se non si paga il bollo auto?

  • Twitter @regionepiemonte

Il pagamento del bollo è uno dei pensieri meno piacevoli, dopo l’assicurazione, di ogni automobilista che si rispetti: la speranza di “farla franca” però induce i più audaci a giocarsi la carta dell’attesa dello scadere dei termini di prescrizione evitando di saldare l’importo dovuto annualmente.

Le tasse più assurde del mondo: dall'ombra ai tatuaggi

Statistiche ufficiali confermano, non da oggi, la scarsa attenzione dei proprietari di auto verso questa tassa che molto spesso deve essere riscossa dall’ente pubblico attraverso procedure coattive ad hoc, con sanzioni ed interessi fino ad un massimo del 30% in caso di recupero della somma dopo 12 mesi dalla data di scadenza.

Cosa succede se arriva a casa il temuto avviso di colore verde? Essendo di 3 anni il termine ex lege di prescrizione, qualora l’amministrazione statale non formalizzi alcuna contestazione sul mancato pagamento del bollo auto o in mancanza l’iscrizione a ruolo dell’atto di accertamento entro i tempi imposti dalla normativa vigente (36 mesi dopo il 61esimo giorno seguente alla notifica) l’illecito va in automatico a sanarsi.

(Guida al pagamento del bollo auto: come evitare le sanzioni. Guarda il video)

Veicoli ad alimentazione elettrica, macchine adibite al trasporto di persone con grave disabilità e in alcuni casi auto storiche godono ad oggi di un regime di esenzione totale o parziale, così come in determinate regioni le vetture di ultima generazione a gas e basso impatto ambientale.

Massima attenzione, ai fini del corretto adempimento degli obblighi da parte dell’automobilista nei confronti dello Stato, va riservata alla data di immatricolazione ed alla cilindrata dell’automobile o del motociclo per il quale deve essere effettuato il versamento della tassa.

Nonostante alterne vicende, rumors di stampa spesso infondati e promesse rimaste sulla carta di forze politiche interessate alla complessiva riforma della materia, il bollo ancora è uno dei principali “incubi” degli italiani (la stragrande maggioranza) che usano la macchina come unico o prevalente mezzo di locomozione nella vita di tutti i giorni.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2017