Excite

Cosa sono i mutui subprime?

Se ne è sentito parlare continuamente in questi mesi di crisi finanziaria e di crolli nelle principali Borse mondiali. Sono stati additati come i colpevoli dei problemi finanziari delle banche, le cui ripercussioni influiscono sull'economia reale e sui comportamenti quotidiani di acquisto e di investimento di famiglie e imprese. Ma cosa sono i mutui subprime?

I mutui subprime

I mutui subprime, tipici del mercato statunitense, sono prestiti concessi a soggetti che, per il loro profilo debitorio, non avrebbero accesso a finanziamenti ordinari. Si tratta di individui noti come cattivi pagatori, inadempienti, con un passato finanziario nel quale spesso si ritrovano fallimenti o pignoramenti, ossia individui che non presentano solide capacità di rimborso. Il nome subprime sta ad indicare proprio la loro minore affidabilità rispetto ai debiti primari (prime).

Le condizioni di rischio

I mutui subprime sono mutui ipotecari che si caratterizzano, dunque, per essere concessi da parte di banche o società specializzate in condizioni di alto rischio, a cui si associano, per il debitore, tassi di rimborso di molto superiori ai tassi di interesse di mercato. Date le condizioni alle quali sono concessi, i mutui subprime presentano per gli istituti di credito elevati livelli di rischio ma, di pari passo, elevati livelli di redditività.

I motivi della crisi

Il principale mercato dei mutui subprime è quello statunitense, che, a partire dal 2006, ha iniziato a registrare una rapida ascesa nel tasso di insolvenza. Ciò ha creato problemi a molte società finanziarie, che hanno subito perdite dirette dovute al mancato rientro dei prestiti, oltre alle perdite dovute alla drastica diminuzione di valore dei crediti cartolarizzati creati a seguito della cessione dei titoli ad altri operatori finanziari e, infine, dovute al mancato recupero del lavore del prestito nelle aste immobiliari.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016