Excite

Come scegliere il conto deposito migliore

La volatilità dei mercati finanziari non invoglia il piccolo risparmiatore a investire in azioni per le quali a un rendimento elevato corrisponde un rischio altrettanto elevato. Una possibilità è la scelta del conto deposito: il migliore è quello che permette un rendimento a fronte di spese minime e mette al riparo i risparmi perché coperto dal Fondo di Garanzia dei Depositi.

I conti deposito: rendimenti e vincoli

L'apertura del Conto Deposito è quasi sempre gratuita così come sono gratuite la gestione e la chiusura. La scelta del conto deposito migliore deve essere fatta comparando le offerte delle banche. Alcuni Istituti di Credito chiedono un piccolo canone, altre fanno pagare i bolli la prima volta ma la maggior parte offrono i conti deposito a costo zero.

Un buon rendimento è offerto dalla banca Mediolanum, la banca online che a fronte di un conto deposito a zero spese di apertura, gestione e commissioni su operazioni effettuate offre un rendimento fino al 4,60% per le somme vincolate per 1 anno. Il deposito minimo è di 1000 euro. Le somme vincolate a tre mesi hanno un rendimento del 2,65% e a sei mesi del 3,15%. Se le somme sono depositate ma non vincolate si avrà un rendimento inferiore pari all'1,00%. Gli interessi maturano al termine del periodo di vincolo ma se il periodo è superiore ai 3 mesi vengono accreditati sul conto somme di anticipo che non sono vincolate. Se il capitale viene svincolato prima del termine il cliente non dovrà versare alcuna penale. Le operazioni da effettuare hanno dei limiti: possono infatti essere effettuati bonifici bancari in ingresso e in uscita e accensione di vincoli di tasso sulle somme depositate.

Conto Arancio: offre un tasso del 4,20% per un conto deposito in cui la somma è vincolata 12 mesi. Per chi desidera non vincolare i propri risparmi o per chi li ritira prima del tempo il tasso base è dell' 1,50%. Sono gratuite le spese di apertura, chiusura e gestione del conto e anche le commissioni per le operazioni effettuate. L'imposta di bollo vigente è a carico di Ing Direct e il deposito massimo consentito è di 1.500.000 euro per ogni conto Arancio, in caso di più conti la giacenza massima consentita è di 3.000.000 di euro per cliente. I soldi possono essere svincolati entro un brevissimo lasso di tempo e non esiste un deposito minimo per aprire il conto. Inoltre il deposito è garantito perché la banca aderisce al Fondo Interbancario di Tutela Depositi.

CheBanca!: dal 31 marzo 2012 il tasso di rendimento per le somme depositate vincolate a 12 mesi è del 4,00% che diventano del 3.50% a sei mesi e del 3% a tre mesi mentre il tasso base, per le somme depositate e non vincolate, è dell'1,00%. In caso di svincolo della somma prima della scadenza la remunerazione è calcolata al tasso base. Anche questo Istituto di Credito aderisce Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi che assicura la copertura del cliente fino a 100.000 euro.

Quali i parametri per la scelta

Semplice deposito di denaro remunerato da un interesse il conto deposito migliore è quello che presenta determinate caratteristiche che sono: il tasso di rendimento più alto per i nuovi clienti, le spese reali di gestione, la durata dei vincoli temporali e l'esistenza, o meno, di penale in caso di riscossione anticipata del capitale.

Il conto deposito è un investimento consigliabile a chi ha una buon margine di certezza di non avere necessità del capitale durante il periodo vincolato.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016