Excite

Conti correnti: le varie tipologie

Per effettuare acquisti su Internet (voli low cost, libri su Amazon, prodotti di seconda mano su eBay, ecc.) risulta pressoché indispensabile essere in possesso di una carta di credito o debito. Ad eccezione di alcune carte prepagate 'usa e getta', bisognerà disporre di un conto corrente presso una banca o istituto finanziario.

Esistono diverse tipologie di conto corrente, per venire incontro alle diverse esigenze di ognuno. Se necessitate di un conto corrente, ad esempio, per disporre di una carta che consenta di fare acquisti su Internet, esistono i conti correnti online che permettono di eseguire la maggior parte delle operazioni bancarie dal proprio Pc.

Appoggiandosi esclusivamente su Internet, i conti correnti online sono più economici dei classici che invece risiedono in un determinato ufficio bancario. Possono però risultare svantaggiosi se, ad esempio, si prevede di ritirare con frequenza contanti da uno sportello ATM. In questo caso, infatti, viene generalmente addebitato al correntista un costo proporzionale alla somma prelevata.

Per questo tipo di operazioni risulta più vantaggioso un conto corrente a canone fisso o anche un conto corrente light a zero spese. Il primo tipo di conto corrente prevede il pagamento di una quota annuale o mensile che sostituisce la maggior parte delle commissioni per servizi bancari. Spese più basse sono previste per il secondo tipo, il quale però contempla un maggior numero di operazioni bancarie a carico del correntista.

(foto © la-banca-on-line.com)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016