Excite

Conti correnti: il risparmio corre on line

I conti correnti online rappresentano ormai una valida alternativa a quelli tradizionali. Sono sempre più diffusi, anche se non offrono tutti le stesse condizioni e possibilità. I loro principali vantaggi dovrebbero essere (almeno in via teorica) rappresentati dall'economicità (non andando allo sportello, la banca, in teoria dovrebbe risparmiare) e dalla loro praticità, come la possibilità di tener sotto controllo i movimenti bancari senza muoversi da casa, la possibilità di evitare code per effettuare bonifici in Italia e all'estero e per effettuare anche piccoli, ma importanti, pagamenti come il canone Rai.

Tuttavia, non tutti presentano le stesse condizioni ed è evidente che qualche conto corrente sia più costoso dell'altro. La vera differenza lo fa il canone annuo, che ad esempio Fineco fa pagare, mentre altri conti correnti on line no. Ma ci sono anche altri costi da considerare, come ad esempio nel caso di IwBank, che prevede un pagamento per i versamenti di contanti non effettuati nella sua filiale di Milano (sul circuito UBI tali versamenti costano 5€, mentre alla Posta, dove possono essere versati solo contanti e non assegni, costano 1€). E' importante, pertanto, che nelle proprie considerazioni, si valuti anche la presenza o meno di una rete commerciale ben estesa sul territorio. Per quanto riguarda l'Assistenza, non abbiamo avuto modo di valutarla direttamente, ma in rete si trovano numerosi commenti che gli utenti hanno inviato e lasciato.

E' evidente, quindi, che la scelta del conto corrente on line dipenda da una serie di considerazioni (convenienza, grado di assistenza, rete commerciale, usabilità delle piattaforme ed eventuali strumenti finanziari offerti) e dalle esigenze della clientela. Nessun conto, di per sé, è migliore o peggiore dell'altro ma tutto dipende dalle proprie preferenze e dal servizio offerto.

(Foto © plainview.wordpress.com)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016