Excite

Conti Correnti cointestati

Alcune persone, soprattutto coppie sposate o di conviventi, scelgono di aprire un conto corrente cointestato. Si tratta di conti correnti i cui titolari sono due o più persone, che non necessariamente fanno parte dello stesso nucleo famigliare o hanno legami di parentela, e che ugualmente, salvo specifiche esigenze, possono beneficiare di tutti i servizi offerti dalla banca.

Si può scegliere di sottoscrivere un conto corrente cointestato con firma congiunta o con firma disgiunta. Questo significa che, nel primo caso, c’è bisogno della firma di tutti gli intestatari per compiere le operazioni sul conto, nel secondo caso invece ogni singolo intestatario può, in piena autonomia, mettere firme e procedere ad operazioni e transazioni.

E’ possibile comunque, in qualunque momento, passare da un conto corrente cointestato a firma disgiunta a uno a firma congiunta e viceversa. Inoltre è possibile limitare i poteri di un intestatario, ad esempio per alcune operazioni o nel momento in cui si superano determinati importi.

Il vantaggio di scegliere un conto corrente cointestato è soprattutto il risparmio. Una coppia, ad esempio, avrà un solo canone annuo da pagare, un solo bollo, un solo raggruppamento di spese di gestione per le operazioni, ecc. Il vantaggio sta anche nella comodità di non dover fare deleghe a nessuno nel caso non si possano fare le operazioni in prima persona. Potrà infatti provvedere autonomamente il cointestatario.

E’ chiaro che i conti correnti cointestati non vanno sempre bene per ogni situazione e per ogni coppia. Valutate attentamente i pro e i contro prima di decidere.

Foto © Cgil-agb.it

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016