Excite

Come sapere se si è nella lista cattivi pagatori: procedure e costi di accesso alle banche dati

Richiedere un prestito o un finanziamento non è mai un’azione senza conseguenze. Che la richiesta vada a buon fine o a cattivo fine tutto viene registrato. Lo stesso avviene se si paga in ritardo o non si paga una rata di un prestito. Insomma tutto quello che ha a che fare con la concessione di credito ed i pagamenti è sottoposto a rigida registrazione da parte delle banche e delle società che gestiscono le banche dati a cui gli istituti di credito accedono.

    Getty Images

Le banche dati più note

Esistono diverse banche dati tra cui le più famose sono Crif, Expedian e Ctc. In sostanza quando si va in banca o presso un’agenzia finanziaria a richiedere un prestito personale o un mutuo, la cessione del quinto dello stipendio ricade sotto un’altra casistica, immediatamente scatta il controllo sulla banca dati che restituisce lo storico creditizio del richiedente.

Leggi le news sui prestiti

In un periodo in cui le banche difficilmente concedono credito a privati ed aziende è fondamentale avere uno storico pulito da segnalazioni per poter avere accesso al prestito o al mutuo. In caso di segnalazione positiva le possibilità di ottenere un prestito sono praticamente nulle.

Costi e procedimento della richiesta dati

I consumatori possono avere accesso ai propri dati creditizi senza problemi. E’ sufficiente collegarsi ai siti di riferimento delle varie banche dati ed inoltrare la richiesta. La risposta, in media, arriva dopo quindici giorni ed è sufficiente per poter procedere o meno nella richiesta di prestito o mutuo. Le banche dati offrono anche servizi supplementari ma ai fini della concessione del credito è sufficiente la richiesta base.

Leggi le news sui mutui

La documentazione di richiesta del proprio storico creditizio si può inviare anche via posta o fax, ma ovviamente i tempi possono allungarsi un po’ rispetto alla mail. Anche le agenzie finanziarie possono presentare la richiesta a nome del cliente. Il costo dell’operazione, sia se fatta personalmente sia tramite agenzia, si aggira sui dieci euro.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016