Excite

Come risparmiare fino al 90% di energia in casa

  • Youtube

Investimenti in energia pulita prodotta da impianti “green” di nuova generazione e comportamenti virtuosi sono gli unici antidoti, di straordinaria efficacia se utilizzati in combinazione, all’altrimenti inesorabile rincaro delle bollette di luce e gas con ricadute importanti sull’ambiente che da tali scelte potrebbe trarre linfa vitale.

Ecco chi avrà presto diritto all'acqua gratis

Ma come si fa a tradurre in risparmio i piccoli o grandi accorgimenti sui consumi “a misura d’uomo” diffusi in ogni angolo della rete e ormai alla portata di tutti? In primis, occorre mettere in campo tanto buon senso e cogliere l’occasione al momento giusto per trasformare l’esigenza di spendere (e inquinare) di meno in opportunità di guadagno a lungo termine.

Si tratta di avere consapevolezza del budget a disposizione per un investimento in tecnologia innovativa, tenendosi informati sugli incentivi offerti dallo Stato: i bonus per l’installazione dei pannelli solari, gli sconti legati all’efficienza energetica degli immobili, le detrazioni sull’acquisto di elettrodomestici a basso consumo.

Il legislatore sia nazionale che comunitario è obbligato a puntare, in un futuro non lontano, anzi possibilmente nell'immediato sulle fonti rinnovabili, per contrastare il temuto riscaldamento globale con le armi più efficaci attualmente in campo.

(Produzione di energia da fonti rinnovabili: anche l'Italia fa passi da gigante)

Ai comuni mortali di conseguenza non resta che fare i conti della bolletta mensile e ridurre gli sprechi approfittando di ogni norma favorevole allo sviluppo della tecnologia green, con la consapevolezza (lo assicurano gli esperti) che le spese per l’energia possono essere abbattute del 90% nel giro di pochi anni.

In Italia c’è ancora tanto da fare, anche se la crescita esponenziale di pale eoliche e fotovoltaico parla chiaro sui margini di progresso di un’economia “sostenibile” nel Belpaese dove sole e vento non mancano mai.

Il combinato disposto di serramenti nuovi, lampadine a led in sostituzione di quelle a incandescenza, attenta gestione di acqua e corrente con alimentazione a metano di cucina e scaldabagni di ultima generazione, già da oggi permette un abbattimento dei costi in bolletta nell’ordine del 50%, percentuale che aumenta fino a invertire il saldo su dati in positivo dopo una decina di anni per chi investe in pannelli solari.

I primi esempi di energia autoprodotta da rivendere ad altri consumatori cominciano a prendere forma e dimostrano che le buone pratiche, con l’aiuto di leggi giuste a tutela dell’interesse collettivo e quindi dell’ambiente, possono davvero cambiare il mondo.

Pubblicato da Marco Franco - Profilo Google+ - Leggi più articoli di Marco Franco

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2020