Excite

Come posso scoprire se sono protestato?

Per conoscere la propria situazione rispetto ad un protesto oggi è sufficiente fare una semplice ricerca online. Utilissima per scoprire in tempi brevi se si è protestati. In questi modo possiamo capire se ci sarà permesso aprire un conto corrente o richiedere un prestito. Ecco in quale semplice modo è possibile scoprire se sulla nostra testa pende un protesto.

Ricerca online

Innanzitutto capiamo cos’è un protesto: si tratta di un atto che testimonia il mancato pagamento di un assegno o di una cambiale. Le Camere di Commercio, mediante il Registro Informatico, pubblicano il data base di protestati che restano in elenco per i successivi cinque anni dal momento dell’inserimento. Per questo motivo, controllare se si è protestati è molto semplice e si può fare anche online.

Scopri per quanto tempo si devono conservare i documenti fiscali

Basta collegarsi al sito della Camera di Commercio della propria città e poi sarà anche possibile stampare la visura della propria posizione. Oltre ai propri dati occorrerà inserire soltanto la provincia di appartenenza. Se la ricerca riguarda la vostra azienda dovrete inserire anche il nome dell’impresa.

Le banche dati

Se non avete dimestichezza coi mezzi informatici, allora recatevi fisicamente presso l’ufficio che si occupa delle visure camerali nella sede della Camera di Commercio della vostra città. Il costo per ottenere la visura si aggira intorno ai 10/15 euro. Se scegliete di rivolgervi invece alle stesse banche dati a cui si rivolgono gli istituti di credito per loro ricerche risparmierete tempo e soldi.

Scopri le alternative alle banche per i propri risparmi

Ci si può rivolgere anche al Crif e scaricare l’apposito modulo di richiesta da mandare via fax unitamente alla fotocopia del proprio documento di identità e del codice fiscale: si tratta di una banca dati che raccoglie i nominativi di coloro che non hanno pagato le rate di un qualsiasi finanziamento. Un altro modo facile e veloce per scoprire se si è protestati è rivolgersi al Cai: a questa banca dati vengono invece segnalati coloro che non hanno coperto regolarmente un assegno.

Italia - Excite Network Copyright ©1995 - 2017