Excite

Come ottenere finanziamenti per imprenditoria femminile

Le donne intraprendenti, con forte carisma e personalità da leadership, che desiderano sentirsi utili, stare al centro dell’attenzione, avere uno scopo nella vita oltre alla famiglia, ma non amano i lavori da dipendenti, non possono rinunciare a scoprire come ottenere finanziamenti per l’imprenditoria femminile e realizzare i propri sogni professionali.

Norme e obblighi

Periodicamente vengono banditi degli avvisi di domanda per aggiudicare i fondi stanziabili grazie alla legge 215/92 e destinati ai finanziamenti per l’imprenditoria femminile, i termini della domanda, i requisiti richiesti e le modalità sono definiti ogni volta attraverso decreti ministeriali.

Con tali finanziamenti si possono rilevare attività esistenti, iniziare una nuova attività o una nuova imprenditoria, ed è possibile acquistare software, macchinari, strumenti necessari all’attività, compiere lavori di ristrutturazione del locale e verificare gli impianti. E’ possibile richiedere un finanziamento di circa il 70 % delle spese sostenute, di questo una parte sarà concesso a fondo perduto, cioè senza obbligo della restituzione e una parte potrà essere restituita in 10 anni ad un tasso super agevolato.

Tutte le domande di finanziamento vengono vagliate da una commissione speciale ed inserite in apposite graduatorie, stipulate secondo criteri specifici e suddivise per regioni e per settori, possono, infatti riguardare numerose tipologie di imprese: commercio, turismo, servizi alla persona, agricoltura, ecc. Le imprese femminili che riescono a beneficiare dei fondi hanno particolari obblighi, non possono richiedere né ottenere ulteriori agevolazioni, non possono, per almeno cinque anni, perdere i requisiti con i quali si è ottenuto il finanziamento e non possono cedere o vendere i beni dell’agevolazione.

Chi e come ottenere i finanziamenti

I finanziamenti per l’imprenditoria femminile possono essere richiesti dalle imprese individuali, dalle cooperative, dalle società di persone o di capitali che presentino determinati requisiti:

  • Per le società di persone o cooperative il personale femminile deve essere almeno del 60%;
  • Per le società di capitali, le quote di partecipazione al capitale devono essere per almeno due terzi appartenenti a persone di sesso femminile;
  • Per le imprese individuali, il titolare deve essere una persona di sesso femminile;
  • Per le piccole imprese è necessario che abbiano meno di 50 dipendenti, un fatturato inferiore a 7 milioni di Euro o totale di bilancio inferiore a 5 milioni di Euro.

Per ottenere i finanziamenti è necessario presentare, contestualmente alla domanda, una scheda tecnica con le indicazioni economiche e finanziarie dell’impresa e del programma di investimento e la certificazione antimafia.

I bandi e gli avvisi possono essere visionati su siti specifici, fra cui i più importanti sono: sviluppoeconomico.gov.it, sito del ministero dello sviluppo economico, in grado di fornire moltissime informazioni sui bandi per finanziamenti di imprenditoria femminile e sul sito della camera di commercio che fornisce utili indicazioni anche sulla modulistica da presentare.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016