Excite

Come leggere i dati del Cud

Il Cud, ovvero il Certificato unico dipendente, è la certificazione che il datore di lavoro o l'ente pensionistico rilascia rispettivamente al lavoratore o al pensionato. Il modello Cud contiene dati previdenziali e fiscali di notevole importanza, necessari anche per la compilazione del modello 730 o Unico. L'articolo va ad analizzare come leggere i dati del Cud, esaminandone i vari campi presenti.

I campi

La prima facciata del Cud contiene i dati più importanti del modello. Nella parte superiore sono indicati i dati del datore di lavoro, dell'ente pensionistico o dell'altro sostituto d'imposta, comprensivi del codice fiscale e dell'indirizzo della sede legale.

Sicuramente più importanti sono i dati contenuti nella parte A "Dati Generali", nella quale sono indicati cognome, nome, codice fiscale, data di nascita e domicilio fiscale del lavoratore o del pensionato.

Nella parte B "Dati fiscali" sono riepilogati i redditi corrisposti e le ritenute operate. Come leggere i dati del Cud contenuti in questa sezione? Il reddito lordo è indicato nel campo 1, le ritenute Irpef nel campo 5, l'addizionale regionale all'Irpef nel campo 6. L'addizionale comunale all'Irpef è eventuale, in quanto solo alcuni Comuni in Italia la applicano. Qualora il Comune di residenza del lavoratore o del pensionato non applichi l'addizionale comunale all'Irpef, tale campo deve essere vuoto.

L'imposta lorda è indicata sempre nella parte relativa ai dati fiscali. Lo stesso per le detrazioni per i carichi di famiglia e per lavoro dipendente, pensioni e redditi assimilati. Il totale delle detrazioni è specificato nel campo 113 del Cud.

Una prima verifica possibile? La somma delle detrazioni per carichi di famiglia e di quelle per lavoro dipendente, pensioni e redditi assimilati deve coincidere con il totale delle detrazioni. Altro importante riscontro? La differenza tra l'imposta lorda (contenuta nel campo 101) e il totale delle detrazioni (campo 113) deve essere pari alle ritenute Irpef applicate (campo 5).

Leggere correttamente i dati anche per verificarli

E' stato indicato come leggere i dati del Cud. Come comportarsi però in caso di un errore contenuto nel modello? Qualunque sia l'errore è necessario segnalarlo tramite posta raccomandata al datore di lavoro o all'ente pensionistico. Un Cud contenenete dati non corretti può infatti successivamente generare la richiesta di documentazione o l'invio di comunicazioni di irregolarità da parte dell'Agenzia delle Entrate.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016