Excite

Come gestire il portafoglio titoli con un software free o a pagamento

Quando ci si affaccia per la prima volta sul mondo del trading, una delle domande più naturali riguarda il numero di titoli bisognerà acquistare e tenere nel portafoglio. I maggiori dubbi riguardano, quindi, le metodologie di gestione del portafoglio.

    Getty Images

Analisi e diversificazione

Un buon punto di partenza per giungere a una efficace pianificazione finanziaria è l’individuazione delle motivazioni che inducono a risparmiare. Fermarsi a fare un’attenta analisi dei propri bisogni, immediati e futuri, facilita il passo successivo, quello cioè di decidere tra quali strumenti finanziari ripartire i propri investimenti. Occorre anche impegnarsi in una sorta di check-up delle proprie finanze attraverso un’attenta analisi del bilancio familiare: quanti soldi entrano, quanti ne escono per i consumi quotidiani, quanta parte del reddito può essere dirottata sul risparmio.

Scopri come giocare in borsa da casa

La diversificazione eccessiva è una strategia che può presentare delle insidie in quanto talvolta disgregare il portafoglio finanziario non è sinonimo di buona riuscita assicurata dell’investimento. I mercati finanziari sono dei grandi vasi comunicanti: essere presenti contemporaneamente in tutte le asset class è un fattore di garanzia e protezione.

Software free o a pagamento

Il portafoglio perfetto quindi è suddiviso in quattro parti: il 25% in azioni, il 25% in oro, il 25% in titoli governativi a breve e infine il 25% in titoli governativi a lungo. Si tratta di una ripartizione che non impone stravolgimenti e affronta le varie condizioni di mercato forte del principio della diversificazione.

Scopri quali sono le obbligazioni da acquistare quest'anno

È la ripartizione iniziale del portafoglio a determinare in gran parte i rendimenti del nostro investimento. Chi vuole un guadagno sicuro e subito non dovrebbe allontanarsi dai titoli di Stato e da quelli obbligazionari. Per un investimento ancora più sicuro, oltre all’asset allocation, ovvero la ripartizione del proprio portafoglio, bisogna provvedere affinché vengano predisposte altre due attività: il cosiddetto “stock picking“, che consiste nell’individuazione dei mercati o titoli su cui entrare, e il “market timing“, che invece va a individuare i momenti migliori per tale entrata. Per quanto riguarda i software da utilizzare potete cominciare con quello gratuito offerto da "Il Sole 24 Ore" e poi continuare con qualcosa di più professionale come quelli di Essedi Software.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016