Excite

Come fare trading: dove iniziare e cosa conoscere

Seppure negli ultimi tempi i mercati finanziari non stiano regalando particolari soddisfazioni, continua a crescere il numero di coloro che, attratti dalla pubblicità o dal miraggio di facili guadagni, si avvicinano al mondo della borsa con l'intento di divenire trader esperti. Di fatto, "come fare trading" è uno dei temi più ricorrenti sui forum e nelle pagine web dei siti di finanza di mezzo mondo.

Come iniziare l'attività di trading?

Per iniziare la propria avventura nel mondo del trading il primo passo da compiere consiste nello scegliere un broker affidabile con il quale aprire un conto di deposito che funga da base per le proprie attività.

L'offerta è particolarmente ampia. Grazie all'avvento di Internet è possibile accedere alle piattaforme telematiche di migliaia di diversi intermediari finanziari da ogni parte del pianeta.

Nella scelta del broker più adatto bisogna tener conto di innumerevoli fattori partendo in primis dalla tipologia di mercato finanziario sul quale si intende avviare la propria attività di trading. Esistono broker che operano esclusivamente sul forex (il mercato che permette la compravendita di valute), altri che offrono la possibilità di scambiare opzioni e derivati di diverso genere fino ai più classici intermediari che consentono di inviare ordini di acquisto / vendita relativi a titoli azionari quotati sui principali mercati borsisitici del pianeta come Wall Street ed il London Stock Exchange.

Una volta individuata una rosa di candidati è possibile affinare la scelta prendendo in considerazione il livello delle commissioni applicate, la qualità della piattaforma di scambio offerta, la possibilità o meno di aprire preventivamente un conto demo per saggiare le caratteristiche della gestione degli ordini senza rischiare il proprio capitale, etc.

Una volta deciso il broker al quale affidarsi, sorge il problema di come fare trading per riuscire a guadagnare in maniera soddisfacente. A dispetto di quanto si possa credere, la cosa più saggia da fare è stare alla finestra ed iniziare a carpire i meccanismi dei mercati. Ovvero cercare di intuire nei minimi dettagli come questi vengono influenzati dalle diverse variabili in gioco e come poter sfruttare tali movimenti a proprio vantaggio. La prima dote di un trader è senza dubbio la pazienza. Partire senza un'adeguata base di osservazione significa nel 99% dei casi bruciare il capitale a disposizione nell'arco di breve tempo.

Parola d'ordine: studio ed ancora studio

A dispetto dell'immagine "romantica" del trader che ci viene offerta in numerosi film, l'attività di trading è molto stressante ed alienante. Stare davanti ad un monitor a seguire l'andamento di grafici per numerose ore al giorno può risultare parecchio snervante.

Da sottolineare che alla base di una corretta e proficua attività di tarading vi è un lungo e profondo studio delle tecniche operative che spesso può occupare anche alcuni anni.

Viene da chiedersi: come è possibile fare trading in maniera veloce e con risultati certi? Semplicemente non è possibile. Come visto si tratta di un'attività che seppure può regalare notevoli soddisfazioni richiede innanzitutto una preparazione ed un impegno costante nel tempo che di fatto non tutti sono disposti a sostenere.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016