Excite

Come cambiare conto corrente bancario?

Come cambiare conto corrente bancario? Nulla di più semplice a seguito delle novità introdotte dal decreto legislativo che ha rivoluzionato anche il settore assicurativo e quello del prestito. Infatti il concetto di portabilità è stato esteso anche ai conti correnti, ma per evitare di non essere guidati nel giusto modo dalle banche, bisogna conoscere molto bene ciò che vi rientra.

Cambiare banca in pochi passi

Il 'come cambiare conto corrente bancario' non costituisce più un problema, sia per l'elevata scelta, e sia per la forte riduzione della componente burocratica. Tuttavia prima di decidere di cambiare banca bisogna tener presenti alcuni aspetti molto importanti:

  • anche nel caso in cui si abbia un mutuo con una banca, non si può essere obbligati a mantenere il conto corrente presso di essa. Tuttavia molte banche hanno aggirato questo aspetto, applicando le condizioni migliori solo a coloro che mantengano il conto corrente presso di loro, altrimenti applicano dei correttivi (quali maggiori spread, maggiori spese di gestione, ecc);
  • prima di chiudere un conto corrente bisogna richiede l'estratto conto aggiornato, ed i conteggi di estinzione. Le voci riportate vanno poi messe a confronto con quelle riportate nell'estratto conto, e se spuntano delle voci poco chiare (non presenti nel contratto), vanno contestate immediatamente;
  • è meglio lasciare sul conto corrente la somma esatta che serve per far fronte al pagamento delle carte (se vi sono), delle utenze se sono in scadenza, i canoni per la tenuta conto e l'imposta di bollo (per sicurezza si possono lasciare 20 euro in più rispetto alla somma complessiva), mentre la maggiore giacenza va spostata sull'altro conto corrente;
  • sia se si ha un conto corrente on line tradizionale, la chiusura può avvenire semplicemente attraverso una lettera raccomandata con ricevuta di ritorno (allegando le carte tagliate e gli assegni annullati).

Spostare le utenze, le rid, le bollette

Tutte le banche presso le quali si apre il nuovo conto corrente dovrebbero farsi carico dello spostamento delle varie utenze, rid e di ogni impegno di pagamento precedentemente autorizzato sul precedente conto corrente. Per autorizzare questo passaggio, è sufficiente firmare un apposito modulo. Questa norma vale anche per i conti correnti online e le carte di credito prepagate con Iban associato. L'unica differenza è che la richiesta di trasferimento dei pagamenti va effettuata nell'apposita sezione presente sul l'interfaccia del conto corrente, ma le modalità non cambiano.

Ma bisogna fare attenzione, perché in questa fase di transizione, ci potrebbero essere disallineamenti dei sistemi, che per qualche mese potrebbero anche far saltare qualche rata o bolletta, prima che si torni a regime. Per non avere problemi basta controllare all'approssimarsi delle scadenze, e procedere ad effettuare il pagamento personalmente.

La procedura sul come cambiare conto corrente bancario è semplice sia nella fase di chiusura che quella di apertura di un nuovo conto corrente. Può succedere che alcune banche richiedano al correntista stesso di provvedere allo spostamento dei pagamenti ricorrenti. Al di là del fatto che si può fare inviando qualche fax, e facendo qualche telefonata, in un caso del genere bisognerebbe comunque rivolgersi altrove. Un atteggiamento del genere infatti denota scarsa attenzione alla cura del cliente e dei suoi diritti.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016