Excite

Come aprire un Conto Arancio

Come aprire un Conto Arancio? Prima di rispondere a questa domanda, occorre fare un passo indietro e porne un’altra: cos’è il Conto Arancio? E’ il conto di deposito proposto dalla banca online Ing Direct, che ha la propria sede legale e amministrativa ad Amsterdam; la succursale italiana, invece, si trova a Milano (via Arbe 49).

Un deposito da far fruttare

E’ bene precisare, inoltre, che il conto di deposito ha una differenza sostanziale rispetto al conto corrente tradizionale: non permette di avere carta di credito e bancomat, nè effettuare alcuna operazione bancaria, fatta eccezione per i versamenti e i prelievi; per questi ultimi occorre un conto corrente a cui appoggiarsi, detto “conto predefinito”. In pratica, quindi, il conto di deposito è una sorta di contenitore costruito per far fruttare la propria liquidità tramite elevati tassi di rendimento. I nuovi clienti che attivano Conto Arancio entro il 29 febbraio 2012, per esempio, avranno il 4,20% sulle somme depositate per dodici mesi, fino a centomila euro. Ma come aprire un Conto Arancio? E’ semplicissimo, si fa tutto online: basta entrare nel sito della Ing Direct oppure nel sito ufficiale Conto Arancio e compilare l’apposito modulo in cui si chiedono i dati anagrafici e i contatti dell’intestatario, la copia di un documento d’identità valido e del codice fiscale e il codice Iban del proprio conto corrente. Occorre, inoltre, dare il consenso al trattamento dei dati personali. La procedura, come garantito dalla Ing Direct, è “sicura con crittografia a 128 bit”. Tutte le operazioni di apertura, deposito, trasferimento e chiusura sono del tutto gratuite, così come non viene richiesto il pagamento dell’imposta di bollo. Naturalmente, si raccomanda di leggere con estrema attenzione le norme contrattuali e il foglio informativo pubblicati sui suddetti siti.

Tre modi per depositare i risparmi

Abbiamo visto come aprire un Conto Arancio. Aggiungiamo qualche informazioni utile: i risparmi possono essere depositati in tre modi, cioè tramite un bonifico dal proprio conto corrente, tramite un assegno bancario o circolare oppure tramite Rid. Viceversa, si possono trasferire in qualsiasi momento sul proprio conto corrente per mezzo di un bonifico. L’accredito degli interessi è fissato al 31 dicembre di ogni anno.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016