Excite

Cibi scaduti: oltre il 50% degli italiani li mangia, i consigli degli esperti

  • Getty Images
Saranno i tempi di crisi economica o sarà la scarsa informazione, ma più di un italiano su due, esattamente il 55% mangia i cibi scaduti. La Coldiretti, sulla base dell'Eurobarometro di settembre 2015, ha reso noto i dati sulle abitudini di consumo.

Leggi anche come organizzare la dispensa della cucina

"Solo il 32 per cento getta via gli alimenti oltre il limite di tempo indicato nelle confezione e l’11 per cento decide in base al tipo di alimento, mentre il 2 per cento non risponde", spiega la Coldiretti. "In particolare nel caso degli spaghetti che la percentuale degli italiani che li buttano nel bidone scende al 30 per cento mentre la stragrande maggioranza del 70 per cento li porta in tavola dopo averne verificato le condizioni", evidenzia l'organizzazione degli agricoltori. Un aspetto positivo riguarda il controllo: il 70% mette i prodotti in tavola dopo aver controllato la data di scadenza.

In questo i consigli degli esperti risultano fondamentali. E la Coldiretti punta l'indice contro "la scarsa conoscenza delle informazioni fornite in etichetta con riguardo alla scadenza dei prodotti ed in particolare in merito al diverso significato tra 'da consumarsi preferibilmente entro il' e 'da consumarsi entro". Insomma, è buona norma leggere cosa c'è scritto sulle etichette. La dicitura 'da consumarsi entro' significa che prodotto non deve essere consumato oltre quel termine. Insomma, basta davvero poco per non incorrere in spiacevoli situazioni come i problemi legati al consumo di cibi avariati.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016