Excite

Cessione del quinto, le linee generali

Tra le diverse tipologie di prestiti personali e mutui la cessione del quinto è un particolare sistema di prestito personale che prevede la cessione di quote del proprio stipendio fino ad un valore massimo pari al quinto della paga netta, ed è una formula di prestito riservata a dipendenti pubblici o privati assunti con contratto a tempo indeterminato, o per pensionati.

Questo tipo di prestito personale viene definito cessione del quinto perché il tetto massimo non può superare il 20% dello stipendio, ovvero 1/5, per una durata massima pari a 120 mesi e per un periodo minimo di 36 mesi. Per i pensionati il termine massimo sono i 90 anni di età, oltre i quali interviene il cosiddetto fattore ‘rischio vita’.

Il prestito richiesto con la cessione del quinto prevede un rimborso con trattenuta della rata direttamente sulla busta paga mensile, in modo da garantire la copertura certa della solvibilità delle rate, con un coinvolgimento ‘indiretto’ del datore di lavoro, che trattiene mensilmente la quota dalla busta paga del proprio dipendente. La cessione del quinto è una tipologia di prestito che garantisce una erogazione in tempi brevi, spesso addirittura in 24-48 ore a seconda degli importi, richiede pochi documenti, busta paga, modello cud, certificati di stipendio, ed è concessa anche a pignorati o cattivi pagatori; Obbligatorio il rimborso tramite RID bancario.

(foto © commons.wikimedia.org)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016