Excite

Carte di credito: italiani legati ai contanti

Dallo studio 'Italiani e denaro contante' realizzato da Wincor Nixdorf partnership con Doxa emerge un dato significativo: nonostante la continua espansione dei pagamenti elettronici, gli acquisti in rete e l’evoluzione del sistema delle carte di credito e bancomat, ben il 60% degli italiani preferisce avere sempre denaro contante a portata di mano. 65 euro, questo il contante che in media gli italiani hanno nel portafoglio per le piccole spese quotidiane, mentre il 39% di concittadini preferisce utilizzare le più comode carte di credito e bancomat.

La ricerca è stata elaborata per evidenziare le tendenze sul mercato italiano e i rapporti con le nuove metodologie di pagamento: il 48% del campione afferma che il contante in tasca è utile per un qualsiasi imprevisto, un’emergenza, mentre nel 44% dei casi per effettuare un acquisto non programmato o d'impulso.

L’utilizzo delle carte di credito, sulla base dei dati elaborati dalla ricerca 'Italiani e denaro contante', scatta superata la soglia dei 143 euro: uomini con più denaro contante nelle tasche, 71 euro, e giovani che in media hanno nel portafoglio 52 euro. Le carte di credito vengono utilizzate in particolar modo per lo shopping, 54% dei casi, e per la spesa al supermercato, 47% del campione. Solo un italiano su tre invece utilizza la carta di credito per una cena al ristorante, al casello autostradale o stazioni di servizio, dove il contante viene ancora preferito.

(Foto © Flickr.com)

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016