Excite

Carte di credito: addio arriva Gingerbread

Rivoluzione 2.0: le carte di credito verranno presto rimpiazzate da pagamenti tramite cellulare. Questo è il panorama che si apre con l’arrivo sul mercato di Gingerbread, il nuovo sistema operativo di Google dotato di NFT, Near field communication. Questa innovativa tecnologia derivata dei tag Rfid consente di stabilire canali di comunicazione bidirezionali che garantiscono pagamenti con account mobili sicuri ed offrono ai consumatori un’alternativa comoda e sicura alla carta di credito.

Lo ha annunciato Eric Schmidt al summit Web 2.0 di San Francisco, spiegando come grazie a questa innovazione sarà possibile effettuare pagamenti nei negozi, shopping o operazioni di e-commerce comodamente con il proprio cellulare sostituendo la tradizionale tessera elettronica.

Abbinando il proprio numero di carta di credito al chip Nfc di cui sarà dotato telefonino è possibile pagare rapidamente e in totale comodità semplicemente accostando lo smartphone Google all’apposito lettore. L’industria della carte di credito, conferma Eric Schmidt, si è dimostrata particolarmente interessata a questa nuova tecnologia che di certo ridurrà notevolmente l’elevata percentuale di smarrimento delle tessere. In Giappone il sistema viene già utilizzato da tempo ed ora si cerca il lancio in Europa ed Usa.

Sembra inoltre che anche Apple stia progettando un nuovo iPhone dotato di tecnologia NFC ed in grado di effettuare transazioni ravvicinate, mentre anche per Blackberry si stanno studiando le nuove soluzioni per l’utilizzo di sistemi di pagamento in sostituzione delle tradizionali carte di credito.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016