Excite

Le migliori carte di credito ricaricabili gratuite

Quella che all'inizio pareva essere solamente una moda lanciata da Poste Italiane e la PostePay, si è in realtà rivelata essere una mossa adatta al mercato italiano: di carte di credito ricaricabili gratuite ce ne sono oramai più di qualcuna. È necessario fare un po' di chiarezza, anche per non confondere una carta di credito prepagata dalle carte di credito revolving.

In sintesi, le carte di credito ricaricabili possono essere richieste e ottenute da chiunque, anche se minorenne, senza busta paga e senza un conto corrente. Il loro vantaggio principale è che possono essere utilizzate in tutta sicurezza per acquisti in internet: se anche dovessero essere clonate il massimo che un hacker può rubare è il credito che è stato caricato in precedenza.

Solitamente le carte di credito ricaricabili sono gratis, o comunque ad un prezzo molto conveniente. Attualmente le migliori sono 3: Genius Card, Carta Altroconsumo e Carta Fineco.

Probabilmente la migliore in assoluto è la carta Genius Card, legata al circuito bancario di Unicredit. Sicuramente è l'ideale per gli studenti universitari e i giovani con meno di 27 anni: per loro è completamente gratuita. Ma anche chi accredita 500 euro al mese, magari con l'accredito dello stipendio o con un bonifico non deve sostenere nessuna spesa. A questo bisogna aggiungere un chip anti frode, un sistema multi password per evitare furti d'identità e un servizio di sms alert per essere avvisati immediatamente di tutti i movimenti effettuati con la carta.

La Carta Altroconsumo offre meno servizi rispetto alla Genius Card; ma una convenzione con Banca Sella e con Visa permette alla famosa associazione di consumatori di offrire un servizio esclusivo: un rimborso, a fine anno, dello 0,2% del denaro speso.

Infine per chi viaggia molto c'è un'offerta di Carta Fineco, carta di credito ricaricabile che si appoggia all'omonima finanziaria: nessuna commissione sul pagamento della benzina, e zero spese per i prelievi da bancomat. Ma se utilizzata sul circuito Visa c'è da pagare 2,9 euro, sempre.

  • Fonte:
  • Salvatore Vuono su freedigitalphotos.net

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016