Excite

Carte di credito e raccolta punti: ecco la nuova proposta della Nectar

Sin dalla sua prima apparizione nel mercato italiano, avvenuta all'incirca un anno fa, la carta di credito Nectar continua a mietere successi e raccogliere consensi tra i consumatori italiani.

La carta proposta dalla Nectar Italia, società del gruppo Aereoplan Inc., leader nel mondo della gestione di programmi fedeltà, appartiene al circuito MasterCard (oltre 32 milioni di esercizi convenzionati nel mondo) e permette di fare acquisti sia in Italia che all'estero oltre a poter essere tranquillamente utilizzata per le spese on-line.

Al momento della richiesta di emissione della carta, che avviene direttamente dal sito della Nectar oppure chiamando l'apposito numero telefonico messo a disposizione dei clienti, si ha la possibilità di scegliere tra due diverse modalità di pagamento: a saldo oppure rateale. Nel primo caso, la carta di credito permette di affrontare qualsiasi tipo di spesa, anche quelle impreviste, per poi rimborsarle in un'unica soluzione il mese successivo a quello dell'acquisto. Viceversa, nella modalità rateale il rimborso avviene in maniera dilazionata attraverso delle rate mensili, il cui importo può essere modificato mese per mese in base alla propria disponibilità economica del momento.

La titolarità della carta di credito Nectar prevede un canone annuale (applicato al momento dell'attivazione della carta) di 39€ nel caso si opti per la modalità di pagamento a saldo o di 12€ nel caso si scelga il pagamento rateale. E' inoltre previsto il costo di 1€ per l'invio mensile dell'estratto conto cartaceo a cui va ad aggiungersi 1€ per le spese di incasso RID ed 1,81€ per l'imposta di bollo (applicata solo nel caso di saldo maggiore di 77,47€).

In alternativa, è possibile ridurre queste spese accessorie optando, ad esempio, per l'estratto conto on-line. Se lo si desidera, è possibile usufruire di un'assicurazione facoltativa a protezione del credito, nel caso della versione rateale, ad un costo dello 0,40% del capitale residuo. Il Taeg (che non comprende tale percentuale assicurativa) risulta essere al max del 21,28% nel caso della versione a saldo e al max del 17,59% nel caso della versione rateale (con rate pari al 4% del fido).

Punto di forza delle carte di credito Nectar è di certo la sinergia con il programma fedeltà, promosso dalla stessa società, che nell'arco di un anno si è rapidamente diffuso nel nostro paese, tanto da arrivare a coinvolgere a tutt'oggi 5 milioni di consumatori (grazie ad una rete di oltre 40 partner attivi nei più disparati settori commerciali ed oltre 6.000 punti vendita su tutto il territorio nazionale).

Per ogni euro di spesa effettuata mediante la carta di credito verrà riconosciuto 1 punto sulla propria carta fedeltà Nectar, consentendo di raggiungere più rapidamente il saldo necessario per richiedere il premio prescelto all'interno del vasto catalogo proposto.

Grazie a questa particolarità, le carte di credito Nectar rappresentano una novità assoluta sul mercato nostrano. Seppure nel nostro paese gli strumenti di pagamento elettronico fatichino ad affermarsi, siamo sicuri che questa iniziativa non mancherà di riscuotere ulteriore successo, attirando iniziative analoghe da parte di altri player.

su Flickr

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016