Excite

Figenpa o Carta Viva? La carta di credito revolving senza conto corrente

  • Foto:
  • Figenpa.it

Le carte di credito revolving si differenziano da quelle classiche “a debito” in quanto sono accompagnate da un prestito o “linea di credito” che una banca o una società finanziaria emette a favore di una persona che si impegna a restituire la somma, più gli interessi, a piccole rate.

Di solito la maggior parte delle carte di credito sono associate ad un conto, ma esistono anche alcune tipologie di carte di credito revolving senza conto corrente, sebbene siano molto rare. In questo caso la rata, per lo più mensile, viene versata direttamente presso lo sportello bancario, oppure tramite bollettino postale, ma esistono anche altre forme di pagamento, come per esempio il versamento di contante tramite le tabaccherie e gli esercizi convenzionati della Lottomatica.

La carta di credito revolving senza conto offre quindi la possibilità di evitare le procedure necessarie per ottenere un finanziamento classico e sono rivolte anche a persone che probabilmente non riuscirebbero ad accedere ad altre tipologie di prestiti come per esempio le casalinghe. In ogni caso, uno degli elementi chiave per scegliere la propria carta di credito revolving anche senza possedere un conto corrente è quella di calcolare gli interessi, verificando le percentuali dei tassi e i relativi rischi.

Diamo uno sguardo a due delle migliori carte di credito senza necessità per il cliente di aprire un conto corrente: la carta Figenpa e la Carta Viva Dodici.

carta di credito Figenpa

Aderisce al circuito internazionale Mastercard e non si appoggia a nessun conto corrente bancario o postale. Pertanto, le spese effettuate con la carta non vengono detratte dal conto ma da un fido messo a disposizione. La somma disponibile sulla carta può essere concordata a seconda delle esigenze e delle disponibilità ed il rimborso viene rateizzato mensilmente. La carta può essere richiesta da lavoratori autonomi, dipendenti pubblici e privati, pensionati e da altre tipologie di lavoratori. E’ inoltre compresa un’assicurazione per utilizzare la carta con comodità e sicurezza.

Carta Viva Dodici

E' invece la carta di credito revolving del circuito Mastercard offerta da Compass, la società finanziaria del gruppo Mediobanca, che può essere richiesta anche da chi non ha un conto corrente. Il fondo messo a disposizione del cliente in ingresso può variare dai 2.500 ai 3.000 euro. La quota annuale è di 24 euro. Di norma, al momento della stipula del contratto, viene calcolato il piano rateale di rimborso sui 12 mesi ma è possibile estinguere il debito in ogni momento. I rimborsi si effettuano tramite bollettino postale.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016