Excite

Canone Rai da 35 a 60 euro, si pagherà con la bolletta dell'energia elettrica

  • Getty Images

Dalle ultime statistiche risulta che una famiglia su tre in Italia non paga l'odiato canone della Rai. La tassa sul possesso degli apparecchi televisivi è da anni una delle più evase dagli italiani ed è anche un balzello assolutamente anacronistico. Il governo sta lavorando per adeguare la tassa a quanto avviene nel resto dell'Europa. In termini pratici si dovrebbe ridurre l'importo annuo da versare al Ministero del Tesoro e successivamente alla televisione di Stato.

Sono diverse le soluzioni al vaglio del Ministero dello Sviluppo che ha affidato al sottosegretario Antonello Giacomelli ed al suo staff l'individuazione di una soluzione facilmente applicabile che possa ridurre l'importo a carico delle famiglie e di conseguenza, si spera, anche l'evasione fiscale. Complessivamente ci si attende una riduzione ad una cifra che vari dai trentacinque ai sessanta euro annui a seconda dei casi.

Leggi le news sull'economia

Inizialmente la soluzione era stata individuata nell'accorpamento del canone con la dichiarazione Irpef in modo da legare la tassa con il reddito delle famiglie. E' difficile immaginare che una famiglia possa dichiarare di non possedere un apparecchio televisivo visto che stando alle rilevazioni il 98% delle famiglie è in possesso di almeno una televisione.

La soluzione adottata, probabilmente, sarà ancorata ai consumi delle famiglie e quindi alla bolletta dell'energia elettrica. E' probabile che il decreto possa riguardare, oltre al canone Rai, anche il sostegno alle emittenti locali. E' meglio chiarire, comunque, che al momento si tratta di pure speculazioni assimilabili ad indiscrezioni.

Leggi le news sui finanziamenti

Nelle previsioni del ministero con l'adozione di questo nuovo canone Rai gli introiti dovrebbero passare dagli attuali 1.7 miliardi di euro ad oltre due miliardi di euro. E' comunque da considerare che il totale percepito dallo Stato è comprensivo degli introiti dei giochi come ad esempio la Lotteria Italia, si tratterebbe comunque di un guadagno significativo, tale da giustificare lo studio di un nuovo decreto legge.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016