Excite

Cambiare il conto corrente: le domiciliazioni da sistemare

Un tempo era decisamente meno frequente il cambio di conto corrente tra una banca e l’altra. I clienti erano molto più fidelizzati o semplicemente l’offerta non era così diversificata come accade oggi. Cambiare conto corrente è un’operazione da una parte semplice e dall’altra abbastanza dettagliata. In particolare bisogna prestare attenzione alle domiciliazioni che col cambio di conto corrente possono creare più di un problema. Per fortuna si può risolvere tutto abbastanza facilmente.

    Getty Images

Perchè cambiare conto corrente

Innanzitutto le motivazioni che portano al cambio di conto corrente sono diverse. Si può cambiare conto corrente per una questione meramente economica dovuta alle spese e agli interessi. Un’altra ragione può essere quella dei servizi accessori al conto corrente. La possibilità di gestire il conto online, il bonifico dal cellulare, dei bonus al momento della sottoscrizione ed altre situazioni del genere sono solo degli esempi.

Scopri tutto quello che c'è da sapere sugli assegni scoperti

Prima di scegliere il nuovo conto corrente bisogna capire quali sono le funzioni che ci servono di più. Se il conto corrente è utilizzato prettamente per tenere i soldi della famiglia e pagare le utenze e spese di vario genere allora non servono servizi particolari. Se il conto corrente è utilizzato per giocare in borsa oppure per gestire la partita iva di un esercizio commerciale c’è necessità di altre funzioni.

Come cambiare conto e domiciliazioni

Il passaggio successivo è quello di prendere un appuntamento con il consulente della banca dedicato a questo tipo di operazioni. E’ possibile in alcuni casi svolgere questa operazione a distanza, ma avere un confronto diretto è sempre preferibile se non si ha esperienza in questo campo.

Scopri qual è la banca con gli interessi migliori

Il cambio di domiciliazioni si effettua comunicando il nuovo conto a tutti i gestori con cui si ha a che fare. Per quanto riguarda le carte di credito, i bancomat e gli assegni non ancora utilizzati vanno riconsegnati unitamente alla richiesta di cambio del conto. Tutto il materiale riconsegnato verrà distrutto.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016