Excite

Cambiare banca, tutti i costi da affrontare

Le spese dei conti correnti, dei conti deposito, ma anche quelle relative a prestiti e mutui possono variare a seconda dell'istituto di credito presso cui si aprono o si richiedono. Il moltiplicarsi di offerte rende necessario capire quanto cambiare banca costi ai clienti e quali sono le modalità per spostare i propri beni in maniera semplice e veloce.

I costi per cambiare banca

Le ultime disposizioni che riguardano la portabilità nel settore creditizio sono molto positive per i clienti degli istituti di credito. Infatti, cambiare banca ha costi pari a zero. La migrazione dei propri conti e delle proprie attività bancarie non deve essere una spesa ma bensì un'opportunità per coloro che vogliono usufruire dei vantaggi offerti dalla concorrenza del mercato. Ci si trova spesso a pagare quote annuali non previste, che aumentano indipendentemente dall'utilizzo dei servizi e dalle operazioni effettuate. Nella Legge di Stabilità del Governo Letta, emanata alla fine del 2013, si sottolinea proprio questo punto, infatti: “Il cliente può chiedere il trasferimento del rapporto di conto corrente ad altra banca senza spese aggiuntive di qualsiasi natura ed origine, mediante contratto sottoscritto con la banca di destinazione e comunicato alla banca di origine”. Questo significa che a partire dal giorno dopo della richiesta, la nuova banca deve chiedere tutte le informazioni per garantire in breve tempo la portabilità del conto corrente e degli altri servizi. L'operazione di trasferimento non dovrebbe superare i 30 giorni, per evitare problemi ai clienti. Un altro elemento importante è quello relativo anche alla chiusura del conto, che non deve avere costi non previsti, ma probabilmente le banche si riserveranno di far pagare ai vecchi clienti la spese di gestione dell'ultimo trimestre e quelle per il bollo per l'invio dell'ultimo estratto conto.

Come cambiare banca

Cambiare banca ha costi pari e zero e per effettuare questa operazione basta fare un confronto tra le diverse opportunità dei vari istituti di credito e scegliere quelle più adatte alle proprie esigenze anche in materia di prestiti e mutui. Quando si cambia banca, inoltre, non bisogna subito chiudere il vecchio conto ma è necessario che prima vengano spostati gli accrediti e gli addebiti verso la nuova collocazione.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016