Excite

Btp: cosa fare oggi per far fruttare il nostro investimento

I BTP rappresentano un investimento affidabile oggi? Trattasi di una forma di investimento sicura che piace a tanti risparmiatori. Il punto della questione è, piuttosto, se valga la pena oppure no di comprare titoli di stato. Stando alle cronache recenti la risposta impulsiva pare essere negativa. Si è sentito tanto parlare dello storico risultato dello spread tra i BTP decennali italiani e i BUND tedeschi: si è scesi sotto la “soglia psicologica” di quota 100 e non accadeva da tanti anni.

    Getty Images

Analisi degli investimenti BTP

Due sono le considerazioni principali da fare in merito all’ipotesi di investire in BTP nel 2015: la prima rappresentata il rendimento è ai minimi: il BTP decennale italiano ha rendimenti all’1,3%. Essendo in deflazione, la cosa potrebbe sembrare conveniente anche se va tenuto presente che un’eventuale ripresa, accompagnata da una crescita dell’inflazione, potrebbe vanificare lo sforzo; la seconda è che ormai il QE della BCE è fatto: a breve ci sarà l’immissione di liquidità che ha proprio lo scopo di calmare i mercati.

Scopri come investire in conti deposito

Negli ultimi giorni il rendimento del BTP decennale si è portato al 2,10% (quello trentennale oltre quota 3%). Le ragioni, secondo gli informati in materia, sono da ricercarsi in un calo della fiducia da parte degli investitori nel nostro Paese che, conseguentemente, determina l'innalzamento del tasso d'interesse.

Ultime considerazioni sui BTP

Conviene investire in BTP solo se sono indicizzato all'inflazione e si ritiene fermamente che essa possa riprendere a salire: in questo caso, infatti, si sarà quanto meno in grado di proteggere i risparmi dal caro vita.

Scopri come investire alle Poste

In ogni caso, l’indicatore chiave sotto questo aspetto è rappresentato dal tasso di inflazione atteso fra 5 anni e per i successivi 5 anni, che dall’annuncio del «qe» è risalito dall’1,50% circa all’1,76%. La Bce però premerà sull’acceleratore finché non vedrà questo valore avvicinarsi alla soglia del 2%, e quanto più le aspettative cresceranno, tanto più un titolo legato all’inflazione risulterà più conveniente rispetto a un bond nominale.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016