Excite

Borsa: vendi in maggio e vai in vacanza

Mercati in rosso anche in questa settimana. La settimana è partita già all'insegna delle vendite sulle borse mondiali, dopo che prima la Grecia e poi l'Italia erano finiti nel mirino di Standard & Poor's, che ne ha decretato il declassamento del rating.

La giornata di ieri, molto importante per gli indici USA per la tenuta dei supporti, si è conclusa con un nulla di fatto. Anche se i minimi hanno tenuto, i Future non sono riusciti a dar vita ad un movimento significativo, pertanto l'apertura delle Borse Asiatiche ha comportato su indici europei e su Futures USA ulteriori perdite.

Su scala mensile il Dax sta perdendo il 6,07%. Il suo future con scadenza a Giugno scambia attualmente a 7139.5, dopo aver toccato un minimo di quota 7067.0. Il FtseMib, dopo aver toccato un minimo di quota 20420, ha dato vita ad un buon rimbalzo che gli ha permesso di ridurre solo in parte le perdite mensili, che si attestano sul 6,77%.

Meglio, nel complesso, gli indici USA, anche se non sono esenti da debolezza. Il più debole è il Nasdaq 100, il cui contratto di Giugno sta perdendo il 4,51%, meglio S&P e Dow che stanno rispettivamente perdendo il 3,71%.

Il motivo scatenante dell'inconcludenza della giornata di ieri è stata la mancanza di dati macroeconomici significativi e soprattutto il persistere di un clima di incertezza relativamente alle sorti della Grecia. L'opposizione, infatti, si è detta contraria al piano di austerity del governo ellenico, necessaria per iniziare a sanare il suo debito.

Fonte:bastix.net su Flickr

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016