Excite

Borsa: settimana positiva ma incerta per le piazze mondiali

Segno positivo per le maggiori borse europee e mondiali. Il Dax, l'indice tedesco, scambia ancora con l'1,86% in positivo su scala settimanale, il FtseMib con l'1,75% su scala weekly. Non meno positiva la settimana per gli indici USA : l'S&P500 scambia con l'1,21% in più, l'indice tecnologico, il Nasdaq 100, con l'1,91% e il Dow Jones con lo 0,91%.

La settimana è partita col piede giusto dopo le notizie positive provenienti dalla Grecia. L'altro ieri il governo Papandreou, dopo il rimpasto, ho ottenuto il voto di fiducia e lo si attede ora al varco per l'approvazione delle severe misure di austerità. Tuttavia la situazione è tutt'altro che fluida e di facile comprensione, molto condizionata non solo dagli sviluppi della questione greca, ma anche dalla fine del QE (quantitative easing) messo a segno dalla Fed e dall'outlook sull'economia americana.

Ieri sera la Fed ha dichiarato che l'economia americana è più debole di quel che poteva sembrare solo alcuni mesi fa, rivedendo le prospettive di crescita leggermente al ribasso per il resto dell'anno: si attende, infatti, un aumento del Pil tra il 2,7% e il 2,9%, meno del 3,1/3,3% stimato in precedenza.

Nel suo documento la Banca centrale americana ha rivisto anche al rialzo le stime sull'inflazione “core” (cioè depurata dalle componenti più volatili come beni energetici e generi alimentari) e sull'andamento dell'occupazione. Notizie non buone dunque. Di certo, ora, il focus dell'attenzione si sposterà dapprima sulla Grecia, il cui default, come ha ricordato Bernanke, capo della Fed, potrebbe intorbidire i mercati finanziari e successivamente a luglio sugli earnings delle società americane.

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016