Excite

Bonus bebè 2015, i requisiti per riceverlo e come fare la domanda

Avete deciso di avere un bimbo ma vi preoccupano le spese future che questo comporta? Non vi preoccupate, la Legge di Stabilità ha pensato anche a voi. Per tutti i bambini nati o adottati dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2017 infatti è possibile presentare, ormai dall’11 maggio scorso, la domanda per poter usufruire del Bonus bebè. L’obiettivo di questo assegno di natalità è quello di incentivare le nascite e contribuire alle spese per il loro sostegno.

    Fonte Twitter @GazzeSiracusana

Chi può richiedere il bonus?

Il modulo di domanda può essere presentato da uno de genitori che siano cittadini italiani o comunitari oppure cittadini di Stati extracomunitari con permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo. “Al momento della domanda – si legge nel sito del Governo - il richiedente deve essere residente in Italia e convivente con il figlio per il quale si richiede l’assegno”. Non solo. Per ottenere l’assegno bisogna essere anche in possesso di un ISEE in corso di validità che non superi l’importo di 25 mila euro annui.

L’assegno viene erogato dall’Inps ed è valido dal giorno della nascita o di ingresso in famiglia del piccolo nuovo arrivato.

L’importo annuo è pari a:

• 960 euro (80 euro al mese per 12 mesi), nel caso in cui il valore dell’ISEE non sia superiore a 25.000 euro annui;

• 1.920 euro (160 euro al mese per 12 mesi), nel caso in cui il valore dell’ISEE non sia superiore a 7.000 euro annui.

L’assegno è riconosciuto per ogni figlio nato o adottato o in affido preadottivo tra il 1° gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017, a decorrere dal giorno di nascita o di ingresso nel nucleo familiare.

Fino a quale età del bambino la famiglia riceve il Bonus bebè?

Una volta ottenuto il primo assegno, questo si continuerà a percepire fino a quando il piccolo non avrà compiuto 3 anni, oppure, in caso di adozione o dell’affidamento preadottivo, fino al terzo anno di ingresso del minore nel nucleo familiare.

In sintesi l’assegno è erogato per massimo 36 mensilità che si cominciano a calcolare dal mese di nascita o di ingresso in famiglia.

Come fare domanda?

La domanda deve essere presentata all’INPS esclusivamente in via telematica, mediante uno dei seguenti canali:

• sito dell'INPS, servizi per il cittadino, tramite PIN dispositivo;

• Contact Center Integrato - numero verde 803.164 o numero 06 164.164;

• Patronati, attraverso i servizi offerti dagli stessi.

Quando si deve fare la domanda?

La domanda deve essere presentata entro 90 giorni dalla nascita del bambino o dall’ingresso in famiglia a seguito di adozione o affidamento preadottivo. In via transitoria, per le nascite o adozioni avvenute tra il 1° gennaio 2015 e il 27 aprile 2015, il termine di 90 giorni per la presentazione della domanda decorre dal 27 aprile (scadenza 27 luglio 2015).

    Fonte Twitter @Alessandria_LS

finanza.excite.it fa parte del Canale Blogo News - Excite Network Copyright ©1995 - 2016